Apertura Wall Street debole: Pmi Chicago sopra le attese

L'indice sull'attività manifatturiera della metropoli statunitense mitiga la delusione per i dati sui consumi ad aprile. Indici a New York intorno ala parità

di Carlo Robino, pubblicato il

In apertura di contrattazioni Wall Street conferma l’andamento debole osservato nel pre mercato. Gli investitori Usa hanno infatti raccolto non proprio con soddisfazione il dato sui consumi nel mese di aprile, con le spese personali in calo rispetto al mese precedente (Usa: redditi e spese al di sotto delle aspettative). Per il Dipartimento del Commercio Usa si tratta del dato peggiore dell’ultimo anno causato in gran parte dalla frenata della domanda di auto ed energia. Questo indica che il secondo trimestre 2012 nella prima economia mondiale non è partito nel modo migliore, tuttavia gli indici potranno riprendere quota dopo che pochi minuti fa è stato comunicato l’indice Pmi di Chicago relativo al mese di maggio.  L’indicatore che monitora l’andamento del settore manifatturiero dell’area che comprende Indiana, Michigan e Illinois nel mese in corso si è attestato a 58,7 punti, ben al di sopra delle aspettative degli analisti che pronosticavano un dato intorno ai 50 punti. Su questo quadro il Dow Jones cede lo 0,10%, il Nasdaq lo 0,06% mentre l’S&P 500 lo 0,14%.

Argomenti: Appuntamenti Macro, Borsa USA, Macroeconomia