Apertura Borsa Milano: volano Ubi e BPM, Fiat in rosso

Bancari tonici dopo il report di SocGen. Il mercato resta comunque contratto in attesa di indicazioni dai palazzi romani

di Enzo Lecci, pubblicato il

Borsa Milano Ftse MibLa Borsa di Milano ha ripreso le contrattazioni proseguendo con lo stesso ritmo che era già emerso ieri. A pochi minuti dall’apertura degli scambi, infatti, l’Ftse Mib sta mettendo in cassaforte un modesto +0,3%. Gli investitori, quindi, sembrano persistere nel loro atteggiamento improntato alla prudenza. L’attesa è tutta rivolta all’esito delle consultazioni che il premier incaricato Matteo Renzi avvierà oggi. Movimenti interessanti sui listini potrebbero comunque esserci in scia alla pubblicazione dei numerosi dati macroeconomici in agenda oggi: Domani in Borsa: pioggia di dati macro da Usa e Europa.

Tra le singole quotate segnaliamo la buona performance di apertura di Banca Popolare di Milano e Ubi Banca. La prima sta guadagnando il 2,67% mentre la seconda mette in cassaforte il 2,2%. Entrambe le banche sono spinte in avanti dalla promozione incassata questa mattina da parte degli analisti di SocGen (per approfondire si legga: Banca Popolare di Milano: Societè Generale alza il Rating a Hold, target price inalterato e  Ubi Banca: Societè Generale porta il Rating a Buy, target price inalterato).

Sul fronte opposto segnaliamo invece Fiat che cede lo 0,4% in scia al debole dato sulle immatricolazioni in Europa nel mese di gennaio (-1,8% per Fiat Chrysler). 

Argomenti: Borsa Milano

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.