Apertura Borsa Milano: Unicredit e Intesa a picco. E’ subito effetto-Ucraina

Piazza Affari parte con il piede sbagliato. Vendite diffuse sul settore bancario e su Finmeccanica

di Enzo Lecci, pubblicato il

piazza affari maleApertura di scambi all’insegna del rosso inteso per la Borsa di Milano. A Piazza Affari, infatti, l’Ftse Mib sta cedendo l’,175%. Ad appesantire il principale listino italiano, e con esso tutte le altre borse del Vecchio Continente, sono le notizie che giungono dalla Crimea con la Russia e l’Ucraina ad un passo dalla guerra (L’Ucraina spaventa i mercati) e il mondo con il fiato sospeso per quello che potrebbe essere un conflitto capace di innescare conseguenze inimmaginabili. 

Tra i titoli più pesanti a Piazza Affari ci sono le big del comparto bancario con Unicredit in calo del 3,9% e Intesa Sanpaolo in flessione del 2,76%. Rossi intesi anche su Banco Popolare e su Monte dei Paschi. Verona sta cedendo l’1,69% (dopo il via libera dell’assemblea all’aumento di capitale: Aumento capitale Banco Popolare: tutti i dettagli e le tappe) mentre Siena lascia sul parterre il 2,12%.

Tra gli industriali segnaliamo anche il rosso di Finmeccanica che in avvio di contrattazioni perde il 2,46 a causa dei numerosi realizzi dopo il rally di venerdì scorso. 

Argomenti: Borsa Milano

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.