Apertura Borsa Milano: MPS e BPM toniche, Ftse Mib in rosso

L'attenzione degli investitori è rivolta al prossimo board della BCE

di Enzo Lecci, pubblicato il

Borsa Milano Ftse MibApertura di contrattazioni colorata di rosso per la Borsa di Milano. A Piazza Affari, infatti, l’Ftse Mib sta lasciando sul terreno lo 0,2%. L’attesa degli investitori è tutta per la riunione della Bce in agenda giovedì prossimo. E’ molto probabile, infatti, che al termine del summit, il numero uno dell’EuroTower, Mario Draghi, annunci un serie di misure per contrastare il crescente rischio deflazione con cui aree sempre più ampie della zona Euro sono costrette a fare i conti (E’ incubo deflazione, la BCE taglierà i tassi a giugno).

In attesa di conoscere quali saranno le mosse della Banca Centrale Europea, la Commissione Europea, ieri pomeriggio, ha reso noto che l’Italia dovrà effettuare sforzi aggiuntivi quest’anno. Bruxelles, ad ogni modo, non ha bocciato la richiesta italiana di avere a disposizione più tempo per raggiungere il pareggio strutturale di bilancio.

Tra le singole quotate “in movimento” in questa prima parte della seduta segnaliamo: Monte dei Paschi, Banca Popolare di Milano e Campari. La prima sta guadagnando oltre un punto percentuale in scia alle indiscrezioni sull’aumento di capitale, BPM è in progressione dello 0,5% mentre Campari sta lasciando sul terreno l’1,5% (Aumento capitale MPS: verso uno sconto sul TERP del 30%? e Campari: Goldman Sachs abbassa il Rating a Sell, target price inalterato).

Argomenti: Borsa Milano