Apertura Borsa Milano: l’Ftse Mib attende Renzi, Saipem maglia nera

Bancari in verde in avvio di seduta a Piazza Affari mentre Eni si prende una pausa di riflessione

di Enzo Lecci, pubblicato il

borsa milano luglioApertura di seduta (e di settimana) all’insegna del verde per la Borsa di Milano. A Piazza Affari, l’indice Ftse Mib, a circa 30 minuti dall’avvio degli scambi, sta facendo segnare  una progressione dello 0,70% a quota 20.580 punti. Il rialzo del paniere di riferimento della borsa italiana è da imputare alla buona apertura dei titoli del comparto bancario con Banco Popolare in progressione dell’1%, Monte dei Paschi a +0,6%, Intesa e Unicredit a +0,2%. Nel complesso il clima a Piazza Affari sembra trarre beneficio dalla mossa di Moody’s che lo scorso venerdì, a mercati chiusi, ha confermato il rating sovrano sull’Italia portando l’outlook da negativo a stabile. Le prospettive per l’economia del nostro paese iniziano quindi a cambiare. 

Una delle variabili che potrebbero condizionare la capacità di risalita dell’Italia (dopo gli incoraggianti dati sul Pil del quarto trimestre: Recessione finita in Italia e debito pubblico in calo a dicembre: c’è da esultare?) sarà la formazione del nuovo governo Renzi attesa per il fine settimana.

Tornando a Piazza Affari, tra i titoli in difficoltà segnaliamo invece Saipem che sta lasciando sul terreno lo 0,6%. Pochi gli spunti macro della seduta con la Borsa di Wall Street che resterà chiusa per festività. 

 

 

Argomenti: Borsa Milano

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.