Apertura Borsa Milano in rialzo: Pirelli e Finmeccanica in vetta

Prevalgono gli acquisti sul Ftse Mib. In ribasso Telecom Italia ed Enel appesantita dalla prima trimestrale 2013

di Carlo Robino, pubblicato il

In apertura degli scambi la Borsa di Milano trova un nuovo spunto per partire con l’acceleratore pigiato. In mattinata sono stati diffusi dati oltre le aspettative sulla bilancia commerciale della Cina ad aprile. La locomotiva asiatica ha infatti registrato un surplus pari a  18,16 miliardi di dollari con le esportazioni che sono cresciute del 14,7% a 187,1 miliardi di euro. L’umore sui mercati è molto positivo dopo il nuovo record storico toccato ieri da Wall Street – Dow Jones oltre i 15.000 punti – e il proseguimento del rally sulla Borsa di Tokyo (Chiusura Borsa Tokyo positiva: prosegue il rally sui mercati). Sul fronte delle quotate di Piazza Affari, la trimestrale presentata ieri da Pirelli (Trimestrale Pirelli, la crisi europea trascina giù l’utile) sta scatenando gli acquisti sulla Bicocca che in questo momento guida il Ftse Mib con un rialzo del 5,7%. Ben comprata anche Finmeccanica (+4,02%) mentre in questi primi minuti continua il rialzo di Banco Popolare (+1%). Enel intanto dopo i giudizi degli analisti (Enel: Citi alza il Target Price, rating inalterato e Enel: Societè Generale abbassa il Rating a Hold, target price inalterato) e una trimestrale in forte perdita (Trimestrale Enel: calano utili e ricavi, cresce il debito) cede lo 0,40%. Precipita invece Telecom Italia (-2%) nel giorno della pubblicazione dei conti trimestrali e del Cda che dovrà esprimersi sui dossier scorporo rete e integrazione con  3 Italia. Su questo quadro il Ftse Mib guadagna lo 0,38% a 17.187,58 punti.

Argomenti: Borsa Milano