Apertura Borsa Milano: il tapering manda in rosso l’Europa. Giù Tod’s e Pirelli

di , pubblicato il

Borsa Milano chiusuraApertura di contrattazioni colorata di rosso per la Borsa di Milano. A circa 20 minuti dall’avvio degli scambi Piazza Affari sta cedendo lo 0,45% in linea con i passivi che stanno facendo registrare le principali piazze europee. La sfiducia che si respira sulle borse del Vecchio Continente è stata ispirata dalla decisione (scontata) della FED di procedere con il tapering. Un provvedimento, questi. che ha già mandato a picco la Borsa di Tokyo (La Borsa di Tokyo non digerisce il “tapering”. Giù del 2,45%). 

FED a parte, il clima generale sui mercati non è certamente positivo visto e considerato che gli investitori continuano a ragionare sulla crisi valutaria dei paesi emergenti nonostante la mossa della Turchia che ha alzato il costo del denaro (La Turchia alza i tassi contro l’inflazione: quali conseguenze?).

I riflettori per la seduta di oggi sono proiettati su due importanti dati macro in arrivo dagli Usa:  il Pil Usa del quarto trimestre e le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione. A Piazza Affari, invece, si guarderà all’esito dell’asta di Btp con scadenza a 5 e 10 anni (Domani in Borsa: reazione a decisione Fed e aste fino a 8,5 miliardi).

Tra i titoli più in movimento a Milano segnaliamo Pirelli che cede il 5,4% in scia alle smentite su un interesse di Goldman Sachs a rilevare una quota e Tod’s che lascia sul terreno il 4,63% a causa del downgrade di target price da parte di alcuni analisti. Vendite anche su Fiat (-1%) che paga gli utili sotto le attese (e comunque dipendenti solo dalla buona performance di Chrysler) e la decisione di non riconoscere alcun dividendo (Dividendo Fiat 2014 non riconosciuto. Ricavi 2013 a +3%).

Sul fronte opposto tra i titoli in verde segnaliamo Stm (+1,03%) e Telecom Italia (+0,91%).

Argomenti: