Apertura Borsa Milano: i bancari festeggiano il rinvio di Basilea 3

Monte dei Paschi e Unicredit spingono avanti l'Ftse Mib

di Enzo Lecci, pubblicato il

Apertura di contrattazioni decisamente scoppiettante per la Borsa di Milano. A Piazza Affari, infatti, l’Ftse Mib sta mettendo in cassaforte lo 0,62% grazie alla buona performance dei titoli del comparto bancario. A trascinare l’indice di riferimento sono Unicredit e Monte dei Paschi. La prima banca italiana sta guadagnando 3 punti tondi mentre Mps è stata addirittura sospesa per eccesso di rialzo (in questo momento siamo su un teorico +9,7%). Molto bene anche tutti gli altri bancari con Intesa Sanpaolo a  +2,10%, Bper a+1,88%, Mediobanca a+1,29%, Ubi a +1,40% e Banco Popolare a +2,33%.

L’euforia che sta interessando il settore principale della Borsa italiana è stata innescata dalla decisione delle autorità bancarie mondiali di rinviare di quattro anni, dal 2015 al 2019, l’entrata in vigore delle norme di Basilea 3 che prevedono, tra l’altro, requisiti patrimoniali più stringenti. La corsa dei bancari è facilitata anche dallo spread Btp Bund che mantenendosi attorno ai 270 punti base è di fatto sceso ai livelli minimi da oltre un anno. 

 

Argomenti: Borsa Milano