Apertura Borsa Milano: Fiat prova a risorgere, Ftse Mib in verde

Enel in verde in scia alla pubblicazione dei contri trimestrali Tutti gli occhi sull'EuroTower

di Enzo Lecci, pubblicato il

borsa milano luglioDopo la batosta rimediata ieri, Piazza Affari sta provando a rialzare la testa. In apertura di contrattazioni, infatti, la Borsa di Milano sta mettendo a segno una progressione dello 0,7%. Il verde può essere interpretato come un movimento tecnico determinato dalla buona intonazione di tutte quelle quotate che ieri sono state particolarmente esposte alle vendite. In termini generali, comunque, l’attenzione degli investitori è tutta rivolta alle decisioni di politica monetaria della BCE e al successivo discorso di Mario Draghi (per uno schema relativo agli appuntamenti odierni si legga: Succederà domani a Piazza Affari: board BCE in primo piano).

Tra i singoli titoli segnaliamo Enel che avanza dell’1,4% in scia alla pubblicazione di conti migliori delle attese e Pirelli che sta facendo registrare una progressione del 2,4% (Enel: utile primo trimestre cresce a 895 milioni, ricavi giù. Sale il debito).

Tra le grandi “vittime” della seduta di ieri, molto importante è il +2,47% di Fiat. Il tentativo del Lingotto di rialzare la testa è comunque dal divieto di vendite allo scoperto stabilito per la seduta di oggi da Consob (Fiat: oggi vietate le vendite allo scoperto). 

Argomenti: Borsa Milano