Apertura Borsa Milano: Fiat e Mediaset ancora in rosso

L'Ftse Mib parte in rosso. Acquisti su Tod's che ha incassato la promozione di BofA

di Enzo Lecci, pubblicato il

La Borsa di Milano apre le contrattazioni con l’indice Ftse Mib in flessione dello 0,21%. A impattare su Piazza Affari è la pesante chiusura della borsa del Giappone. A Tokyo, infatti, l‘indice Nikkei è scivolato ai minimi da 8 mesi lasciando sul terreno il 2,5% dopo la maxi progressione fatta registrare ieri. Il tonfo della Borsa nipponica è stato ispirato dalla frenata dello yen e dalle preoccupazioni per la situazione negli Stati Uniti con Fitch che ieri è tornata a minacciare un donwgrade nel caso in cui non si raggiunga un accordo tra Democratici e Repubblicani sul debito Usa (Default Usa: rischio reale o semplice minaccia politica?).

 

Apertura Borsa Milano: i titoli più interessanti

In questo contesto, le piazze europee questa mattina sembrano muoversi con il rallentatore. A Milano gli spunti sono davvero pochi con alcuni titoli che appesantiscono l’indice di riferimento. Tra le quotate maggiormente colorate di rosso ci sono Mediaset e Fiat. Cologno Monzese continua a ritracciare lasciando sul terreno l’1,5%, mentre Fiat perde l’1,3% in scia ai dati di questa mattina sulle immatricolazioni in Europa. Tra i peggiori in assoluto c’è Campari (-1,7%) mentre i bancari si muovono molto lentamente. Sul fronte opposto, l’upgrade di BofA crea molto appeal su Tod’s (+2% in avvio) (Tod’s: Bofa Merrill alza il Rating a Buy, target price inalterato).

 

Argomenti: Borsa Milano