Apertura Borsa Milano debole: Luxottica e Ti Media sugli scudi

Timori crescenti dagli Usa mentre il quadro politico interno non si chiarisce ancora. Acquisti su Luxottica e Ti Media

di Carlo Robino, pubblicato il

Apertura di contrattazioni debole alla Borsa di Milano sulla scia del peggioramento di Wall Street nell’ultima parte della seduta di ieri. Gli investitori attendono oggi pomeriggio i dati macroeconomici statunitensi (Calendario macroeconomico oggi 1 marzo) mentre oggi proprio negli Usa scade il termine ultimo per raggiungere un accordo al Congresso di Washington che eviti i tagli automatici alla spesa pubblica (sequester) per 85 mld usd. Sul fronte italiano stamattina l’Istat renderà noti i dati macro che dovranno darci un’indicazione chiara sull’andamento della nostra economia, mentre la settimana prossima avranno inizio i colloqui informali dei leader politici con il presidente della Repubblica Napolitano per cercare di dare un governo stabile al nostro Paese. Nei primi minuti di scambio bene Luxottica che guadagna l’1,94% a  36,25 euro sulla scia della pubblicazione dei conti 2012 (Dividendo Luxottica 2013 a 0,58 euro, 2012 da record). Bel balzo di Ti Media che guadagna il 3,41% per la possibile riapertura della vendita di La7 (Vendita La7: Clessidra presenta una nuova offerta). Su questo quadro il Ftse Mib cede lo 0,52% a 15.838,58 punti.

Argomenti: Borsa Milano, Luxottica, Telecom Italia Media