Apertura Borsa Milano: crolla Fiat, Ftse Mib in rosso

La trimestrale non porta neppure fortuna a Finmeccanica che in avvio di scambi lascia sul terreno l'1,22%

di Enzo Lecci, pubblicato il

piazza affari rossoApertura di scambi dominata dalla vendite per la Borsa di Milano. Dopo circa 15 minuti dall’avvio delle contrattazioni, infatti, l’Ftse Mib sta facendo segnare un calo dello 0,4%. Il listino principale italiano, in una seduta comunque caratterizzata dal clima di attesa per le decisioni di politica monetaria della BCE in agenda domani, è appesantito dalla negativa performance di alcuni titoli a partire da Fiat. Il Lingotto sta cedendo in questo momento un teorico -6,4% in scia alla pubblicazione di conti trimestrali che evidentemente il mercato non sta giudicando positivamente (Fiat, conti primo trimestre a -319 milioni. Aumenta il debito). Ricordiamo, comunque, che anche ieri la seduta si era conclusa in negativo per il gruppo di Marchionne, segno che neppure il nuovo piano industriale di Fiat aveva suscitato particolari entusiasmi (Piano Industriale Fiat: ecco i target sulle vendite per i prossimi anni).

Tra gli altri titoli in evidenza segnaliamo anche Finmeccanica che sta cedendo l’1,22% in scia alla pubblicazione dei conti trimestrali e MPS che perde lo 0,82% nonostante la presa di posizione di AXA che ha dichiarato che sottoscriverà la quota dell’aumento di capitale della banca senese che è di sua competenza. 

Argomenti: Borsa Milano, FCA