Apertura Borsa Milano: Cell Therapeutics esuberante, prudenza sull’Ftse Mib

A Milano non si muove foglia. Pochissimi i movimenti interessanti sull'Ftse Mib

di Enzo Lecci, pubblicato il

borsa milano aperturaI primi segnali sull’andamento odierno di Piazza Affari sembrano confermare il trend emerso nei giorni scorsi con un’apertura leggermente positiva della Borsa di Milano che lascia presagire l’ennesimo approccio prudente da parte del mercato. Sull’Ftse Mib, quindi, c’è davvero poca voglia di fare e il ritmo dei volumi conferma questa impressione. Da circa due settimane i mercati sono praticamente fermi con gli investitori che sembrano attendere i primi provvedimenti del governo Renzi.  Venendo ai numeri, l’indice di riferimento della borsa italiana sta guadagnando un modestissimo 0,09%. Spunti interessanti potrebbero arrivare dall’esito dell’asta di Btp in agenda a metà mattinata anche se, per dovere di cronaca, si deve riconoscere che gli ultimi due collocamenti (ieri Bot semestrali e ieri l’altro Ctz e Btp indicizzati all’inflazione) hanno fatto solo il solletico ai mercati (I BOT a sei mesi non battono l’inflazione e Il CTZ cala a 0,82%. Il rendimento è nullo). 

Tra i titoli più interessanti in avvio di scambi segnaliamo Cell Therapeutics e Banca Carige. La prima sta guadagnando il 2,78% in scia alle buone notizie in arrivo dalla Gran Bretagna (Cell Therapeutics, pubblicate le linee guida finali su PIXUVRI® (pixantrone)), mentre la quotata ligure è in progressione dell’1,34% grazie alle ultime notizie sul controverso aumento di capitale (Aumento capitale Banca Carige: tregua armata con Fondazione. E ora cosa accade?).

Pochi gli spunti interessanti sugli altri titoli che fanno registrare tutti deboli progressioni o deboli cali. 

Argomenti: Borsa Milano