Apertura Borsa di Milano in rialzo: recupero delle banche

Lo spread in calo mette le ali ai titoli finanziari. Fiat positiva nel giorno dell'assemblea dei soci, vola Telecom Italia

di Carlo Robino, pubblicato il

Apertura positiva per la Borsa di Milano in scia alla chiusura positiva di Wall Street, dove Alcoa ha inaugurato la stagione delle trimestrali battendo le attese degli analisti. Oggi si segnala la battuta di arresto per la Borsa di Tokyo con gli investitori che cominciano a ragionare sui rischi di una politica monetaria ultra espansiva (Chiusura Borsa Tokyo piatta: gli indici tirano il fiato e Giappone brinda all'”Abenomics” ma l’economia pompata è rischiosa). L’incertezza politica italiana non sembra preoccupare i mercati così lo spread Btp Bund anche oggi si restringe ulteriormente (308 punti). Questo elemento incoraggia gli acquisti sui titoli finanziari e in particolare su quelli bancari maggiormente esposti ai titoli di debito italiani. Particolarmente positivi i rialzi su Azimut, Mediobanca e Intesa Sanpaolo. Resta ancora congelato il titolo Telecom Italia che mostra un rialzo teorico del 6% grazie alle indiscrezioni stampa di un’offerta dei cinesi di Hutchison Whampoa per il 29,2% del colosso tlc (Telecom Italia non fa prezzo: Hutchison Whampoa pronta a un’offerta?). Sopra la parità Fiat (+0,65%) nel giorno in cui l’assemblea dei soci si riunirà per approvare il bilancio 2012. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib guadagna lo 0,65% a 15.341 punti.

Argomenti: Borsa Milano