Apertura Borsa di Milano con pochi squilli, crollano Mps e Mediolanum

di , pubblicato il

Ftse-Mib-Borsa-Milano-300x225Partenza lenta per la Borsa di Milano che attende di conoscere l’esito del collocamento di Bot da 5,5 miliardi di euro (Calendario macroeconomico oggi 11 dicembre: focus sull’asta di Bot annuali). Anche questa mattina lo spread Btp Bund è in calo a 222 punti base con i mercati che scommettono sulla tenuta del governo Letta. In questi minuti si sta infatti svolgendo la discussione parlamentare sulla fiducia all’esecutivo, passaggio obbligatorio dopo la scissione del Pdl in due partiti distinti. Sul fronte societario in questo momento ci sono pochi squilli con gli investitori che cercano indicazioni per muoversi. Balza però all’occhio il ribasso su Mps che cede oltre 1,5 punti percentuali dopo le speculazioni degli ultimi giorni. Il settore bancario si muove in modo positivo ad eccezione però di Mediolanum (-5,14%) che sconta il collocamento del 5,6% del capitale da parte di Fininvest. Vendite consistenti anche per Diasorin (-2,37%) che dal 23 dicembre insieme a Parmalat (+0,08%) abbandonerà il listino Ftse Mib. Nel momento in cui scriviamo il Ftse Mib guadagna lo 0,17% a 18.267,12 punti.

Argomenti: