A2A: verso un nuovo patto parasociale?

A2A in fortissimo ribasso a Piazza Affari: il comune di Milano non venderà le quote dell'utility in suo possesso

di , pubblicato il
A2A in fortissimo ribasso a Piazza Affari: il comune di Milano non venderà le quote dell'utility in suo possesso

Prosegue in casa A2A il cammino verso un nuovo patto parasociale. La Giunta del Comune di Milano ha esaminato con voto favorevole la proposta di nuovo patto parasociale trasmessa dal Comune di Brescia in data 25 ottobre 2016 relativa ad A2A.
Tale proposta contiene una modifica parziale del contenuti del patto di sindacato stipulato tra il Comune di Milano e il Comune di Brescia in data 30 dicembre 2013 e innovatosi tacitamente sino al 31 dicembre 2019.

Più nello specifico, la proposta prevede l’impegno dei due Comuni a mantenere sindacato e vincolato nel nuovo patto – di durata triennale – un numero di azioni complessivamente pari al 42% del capitale ordinario della Società, apportate sempre in misura paritetica dai due Comuni.

A questo punto la Giunta del Comune di Milano provvederà a sottoporre al Consiglio comunale la proposta di nuovo patto parasociale per le determinazioni finali di competenza.

Il sindaco del capoluogo lombardo, Giuseppe Sala, ha affermato che “il Comune di Milano non ha intenzione di procedere alla vendita o cessione di quote di A2A in suo possesso“.

A2A si sta avvicinando alla chiusura dell’odierna seduta di contrattazioni con un ribasso del 2,1%.

Argomenti:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.