A2A rimbalza: verso una chiusura negativa

Vendite copiose anche sulla multiutility lombarda che intanto annuncia l'inizio della manutenzione del termovalorizzatore di Acerra

di Carlo Robino, pubblicato il

All’indomani del buon rialzo a Piazza Affari, oggi neanche A2A viene risparmiata dalla generale debolezza della piazza milanese. Il titolo della multiutility cede, anche per ragioni tecniche, il 4,39% portandosi a 44 centesimi. Intanto la società ha fatto sapere che dal 22 febbraio partirà l’attività di manutenzione programmata della turbina a vapore e del generatore elettrico del termovalorizzatore di Acerra. L’intervento, da tempo annunciato, sarà concluso in 15 giorni e non pregiudicherà la capacità annuale di trattamento di rifiuti dell’impianto, pari a 600 mila tonnellate. “Grazie alla corretta programmazione degli interventi di manutenzione – riporta una nota della società – in questi tre anni il termovalorizzatore ha sempre raggiunto il 100% della sua capacità produttiva, riuscendo a trattare circa 1.750.000 tonnellate di rifiuti e producendo oltre 1.550 GWh di energia elettrica. Contestualmente sono state risparmiate 290 mila tonnellate di petrolio equivalente ed evitate emissioni di CO2 per 750 mila tonnellate“.

Argomenti: A2a, Borsa Milano