A2A crolla: avveramento ultima condizione sospensiva del progetto di fusione

A2A in forte difficoltà sul Ftse Mib dopo il giro di boa delle 13,30. Novità sul progetto di Aggregazione

di Enzo Lecci, pubblicato il
A2A in forte difficoltà sul Ftse Mib dopo il giro di boa delle 13,30. Novità sul progetto di Aggregazione

A2a in forte ribasso a Piazza Affari. L’utility lombarda si sta avvicinando al giro di boa delle 13,30 con un calo del 2,43% contro un Ftse Mib che sta perdendo l’1,2%. A2a ha reso noto, con riferimento al percorso di partnership industriale e societaria avviati da ACSM-AGAM S.p.A., ASPEM S.p.A., AEVV S.p.A.,AEVV Energie S.r.l., LARIO RETI HOLDING S.p.A., Acel Service S.r.l.,  Lario Reti Gas S.r.l. e dalla stessa A2A, che in data odierna si è verificata l’ultima delle condizioni sospensive all’esecuzione del Progetto di Aggregazione. In particolare, sono stati perfezionati i depositi delle somme corrispondenti ai crediti vantati dai creditori delle società coinvolte, presso gli istituti di credito a ciò incaricati. In forza di tali depositi, ricorrendo una espressa eccezione al necessario decorso del termine dei 60 giorni per l’eventuale opposizione dei creditori prima del quale le operazioni di fusione e scissione non possono essere attuate, ai sensi dell’articolo 2503 cod. civ., la relativa condizione sospensiva deve pertanto ritenersi avverata.

Argomenti: A2a

I commenti sono chiusi.