Zone rosse e arancioni: novità per 4 Regioni, l’ordinanza di Speranza

Per Umbria, Basilicata e Liguria ancora zona arancione fino al 3 dicembre. L'Alto Adige resta zona rossa ma con meno restrizioni.

di , pubblicato il
Ritorno alla normalità estate

Lombardia e Piemonte restano Regioni Rosse fino al 27 novembre, mentre è stata confermata la zona Arancione per Liguria, Umbria e Basilicata. Anche la provincia di Bolzano resta rossa. La nuova ordinanza sarà valida fino al 3 dicembre.

Novità per 4 Regioni

Venerdì 27 novembre, invece, dovrebbe arrivare il rapporto per le altre Regioni ossia Emilia Romagna, Marche e Friuli Venezia Giulia che si trovano in zona arancione, così come Puglia e Sicilia, mentre Valle D’Aosta, Calabria, Toscana e Campania sono rosse e si valuterà un cambio o meno da zona rossa ad arancione. Entro il 10 dicembre, la speranza è che tutte le regioni diventino arancioni o gialle, dunque senza zone rosse. L’idea, per ora, è quella di una zona gialla rafforzata che permetterà gli spostamenti tra Regioni per i ricongiungimenti natalizi.

In ballo, infatti, ci sono i ricongiungimenti tra genitori, figli, mariti e conviventi che sono residenti o domiciliati in altre regioni e vogliono raggiungere la famiglia. A spiegarlo lo stesso Presidente del Consiglio“Sullo spostamento tra regioni a Natale, ci stiamo lavorando ma se continuiamo così a fine mese non avremo più zone rosse. Tuttavia, il periodo natalizio richiede misure ad hoc”.

Si attende il 27 novembre

Al momento, dunque, Umbria, Basilicata e Liguria restano arancioni fino al 3 dicembre. L’Alto Adige resta in zona rossa ma dal 30 novembre riaprono negozi, mercati, parrucchieri ed estetisti e quindi saranno allentate le restrizioni. 

Dal 27 novembre, invece, dovrebbero passare alla zona arancione sia la Lombardia che il Piemonte. Con le nuove regole sarà possibile uscire di casa nel proprio Comune senza bisogno dell’autocertificazione, mentre resta il divieto di spostamento verso altri Comuni a meno di necessità, lavoro, studio e salute.

Resta valido anche il coprifuoco dalle 22 e la chiusura dei centri commerciali il sabato. 

Questo fine settimana, inoltre, dovrebbero arrivare anche le disposizioni per le altre Regioni. Attualmente Veneto, Lazio, Sardegna, Molise e provincia di Trento sono gialle, vedremo se la fascia sarà confermata anche stavolta.

Vedi anche: Nel Dpcm di Natale anche le regole per spostamenti, seconde case e cenoni

[email protected]

Argomenti: ,