Zone rosse e arancione rafforzato, dove sono in Italia i lockdown locali

Dalla Lombardia alla Sicilia, i Comuni e le Province che si trovano in lockdown o zona arancione rafforzata.

di , pubblicato il
Lockdown

Con il nuovo Dpcm del 5 marzo il sistema a fasce sarà certamente confermato ma potrebbe essere anche più facile entrare nella zona rossa e arancione rispetto a quanto accade oggi. Il timore delle varianti covid sta facendo aumentare le micro zone rosse locali e solo nella provincia di Brescia si parla già di terza ondata. Attualmente il 30% dei casi sembra riferito alla variante inglese ed entro la metà di marzo gli esperti pensano che sarà predominante.

Tutti i lockdown locali e le zone arancione scuro e rosso

La Lombardia potrebbe passare alla zona arancione ma intanto fino al 2 marzo tutta la provincia di Brescia è stata inserita nella zona arancione rafforzata. Stessa sorte per otto Comuni della provincia di Bergamo (Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso) e a Soncino, in provincia di Cremona. Restano in zona rossa anche Bollate, Mede, Viggiù e Castrezzato. In queste zone non si potrà uscire dal Comune se non per motivi di necessità e restano chiuse anche le scuole.
In Emilia Romagna è stata stabilita una zona arancione scuro con negozi aperti ma divieto di spostamento e scuole chiuse fino all’11 marzo. Si tratta di 14 Comuni dell’Imolese (Castel San Pietro, Borgo Tossignano, Castel Guelfo, Dozza, Castel del Rio, Medicina, Mordano, Massa Lombarda, Casalfiumanese, Fontanelice, Bagnara di Romagna, Conselice e Riolo Terme).
Fino al 5 marzo restrizioni anche in Liguria, nei distretti di Sanremo e Ventimiglia mentre l’Abruzzo resta arancione con le due province di Pescara e Chieti in zona rossa fino al 28 febbraio. In Toscana, dal 25 febbraio, Cecina entra in zona rossa mentre in Lazio entrano nella fascia rossa i comuni di Torrice, in provincia di Frosinone, Colleferro, Carpineto romano e Roccagorga, in provincia di Latina.


Zona rossa anche nella provincia di Perugia, fino al 28 febbraio, mentre in Molise restano rossi almeno un Comune su quattro fino al 7 marzo. In Sicilia, sempre da oggi 25 febbraio, entrano in zona rossa i comuni di San Cipriello e San Giuseppe Jato.

Continua anche il lockdown in Alto Adige

In Alto Adige il lockdown è stato prorogato fino al 14 marzo ed è anche obbligatorio usare la mascherina FFP2 sui mezzi pubblici e nei negozi. Chiusi negozi, scuole e ristoranti, che restano aperti solo per l’asporto ed è vietato anche uscire dal proprio Comune se non per necessità.
Nelle Marche resta chiusa la provincia di Ancona fino al 27 febbraio, con 20 comuni in zona arancione rafforzata. Vietati gli spostamenti tra Comuni in provincia.
Intanto secondo l’infettivologo Massimo Galli: “Sono tre le azioni indispensabili nelle aree maggiormente colpite dal virus. Più test, più vaccinazioni e più chiusure. Non è necessario che tutta Italia sia sottoposta a una chiusura dura”.

Vedi anche: Regioni che rischiano il cambio colore con il prossimo monitoraggio

[email protected]

Argomenti: ,