Zona rossa, arancione e gialla: cosa si potrà fare fino al 5 marzo

Che cosa si potrà fare nella zona rossa, arancione e gialla fino al 5 marzo.

di , pubblicato il
Regole fino al 5 marzo

Il nuovo Dpcm del 16 gennaio sarà valido fino al 5 marzo. Come abbiamo già visto, oltre al divieto di spostamento tra regioni e la proroga dello stato di emergenza, nel nuovo Dpcm sono state inserite anche le regole per la zona gialla, rossa e arancione. 

Che cosa si potrà fare in zona gialla 

In zona gialla sarà possibile spostarsi all’interno della stessa Regione una volta al giorno per andare a trovare un parente tra le ore 5 alle ore 22. Ciò sarà possibile per un massimo di due persone. Resta sempre valido il limite che esclude i minori di 14 anni e i disabili. Nella zona gialla sarà possibile spostarsi liberamente dentro la propria regione, i ristoranti e i bar resteranno aperti fino alle ore 18 mentre i negozi e le attività al dettaglio potranno rimanere aperti normalmente. 

Cosa si potrà fare in zona arancione o rossa

Nella zona arancione sarà possibile spostarsi liberamente all’interno del proprio Comune mentre per uscire dal proprio come bisognerà compilare l’autocertificazione. Come sempre si potrà uscire dal proprio comune per motivi di lavoro, studio, salute e necessità. 

Nella zona rossa, invece, sarà possibile spostarsi sia dalla propria abitazione che dal proprio comune solo per ragioni di lavoro, studio, necessità e salute e quindi servirà sempre l’autocertificazione. E ancora sia nella zona arancione che rossa sarà possibile spostarsi solo una volta al giorno per andare a trovare i parenti, quindi rispettando sempre l’orario dalle 5 alle 22 per andare a trovare amici o parenti nel limite di due persone. Restano confermate anche le regole relative ai piccoli Comuni con meno di 5mila abitanti che potranno spostarsi fino a 30 km.

 

Restano sospese tutte le attività relative a palestre, piscine, cinema e teatri sia nella fascia gialla che in questa arancione o rossa. Approvata anche la ormai nota fascia bianca, di cui faranno parte le regioni molto virtuose con RT non superiore a 0,50 e meno di 50 contagi su 100mila abitanti.

Vedi anche: Nuovo Dpcm del 16 gennaio e divieto spostamento tra regioni

[email protected]

 

Argomenti: ,