Zona rossa a Natale e deroghe per le visite solo a parenti stretti

Possibili deroghe alle visite ai parenti durante le vacanze di Natale.

di , pubblicato il
Che cosa si potrà fare e cosa no a Capodanno 2021

Sarà un Natale blindato con tanti controlli e divieti. Molto probabilmente una zona rossa nazionale, da decidere se direttamente dal 24 dicembre al 6 gennaio, o solo a scaglioni durante i festivi con alcuni giorni liberi. Prevista anche una deroga mirata che permetterà i ricongiungimenti familiari durante i giorni rossi. 

Deroghe per visite a parenti stretti possibile

In ballo ci sono due criteri: il primo consentire gli incontri tra congiunti non conviventi, solo per il primo grado di parentela, quindi genitori e figli, nonni e nipoti, fratelli. Sono esclusi zii e cugini e amici. La seconda deroga consiste nel numero di persone, un massimo di due, ad esempio due figli che vanno a trovare il padre o marito e moglie che vanno a trovare un genitore anziano. In sostanza sarà possibile fare visita ad un parente stretto fermandosi per il pranzo di Natale o la cena della Vigilia. Nel conteggio non sono inclusi gli under 14. 

Decisione finale per le chiusure durante le vacanze

Per il resto restano ancora da decidere in che modalità avverranno le chiusure. Se dal 24 dicembre al 6 gennaio senza stop, quindi un lockdown continuo con una grande zona rossa e divieto di uscire da casa se non per giustificato motivo, oppure una zona rossa dal 24 al 27 dicembre e dal 31 dicembre al 3 gennaio con giorni liberi il 28,29, 30 dicembre e e 4 e 5 gennaio. Questo presuppone dei giorni con meno restrizioni, negozi e ristoranti aperti e possibilità di uscire di casa e dal proprio Comune. 

A tal proposito Stefano Bonaccini, Presidente dell’Emilia Romagna, intervenuto a Mattino 5 ha dichiarato: “Sono due le ipotesi in campo. Una zona rossa che prosegua dalla vigilia di Natale all’Epifania, oppure alternata con qualche allentamento.

Io privilegerei questa seconda ipotesi. L’importante è avere tutti la consapevolezza che ci sia un grande rigore per evitare terza ondata”.

La prossima riunione del Consiglio dei Ministri è attesa per le ore 18 e a quel punto entro la serata di oggi giungeranno le decisioni finali. 

Vedi anche: Nuovo Dpcm in arrivo e divieto spostamenti per le vacanze di Natale

[email protected]

Argomenti: ,