Zona gialla rafforzata dal 26 aprile, cosa cambia e cosa si potrà fare

Dal 26 aprile arriva la zona gialla rafforzata con nuove regole per le riaperture fino a luglio.

di , pubblicato il
Zona gialla

Dal 26 aprile torna la zona gialla rafforzata. Il premier Draghi e il ministro Speranza hanno infatti delineato un piano che porterà il paese al ritorno verso la normalità. Il punto di partenza sarà rappresentato dal ripristino delle regioni gialle e poi da maggio via libera alle riaperture graduali.

La zona gialla rinforzata dal 26 aprile, che cosa prevede

Oltra allo spostamento tra regioni gialle libero e l’avvio di un pass per spostarsi tra regioni di colore diverso, dalla fine del mese prenderanno il via nuove regole per le varie attività che dovranno riaprire. Innanzitutto, i ristoranti potranno riaprire di sera solo con tavoli all’aperto così come cinema e teatri.

Per i tavoli al chiuso il via libera per la riapertura dovrebbe arrivare dal 1 giugno. La zona gialla rinforzata, insomma, fa leva sulla possibilità delle attività di riaprire all’aperto, cosa che non avveniva con la zona gialla ordinaria.

La data del 26 aprile, quindi, è molto importante. Si potrà infatti tornare a fare sport di contatto, calcetto e partite anche a livello amatoriale. Sempre dal 26 aprile sarà possibile andare al cinema all’aperto con distanziamento mentre al chiuso solo rispettando le regole relative ai limiti imposti. Dal 1 maggio, invece, ripartono i concerti all’aperto in zona gialla ma con limiti di capienza fino a mille spettatori, 500 al chiuso con misure di sicurezza aggiuntive come l’utilizzo delle mascherine Ffp2.

Anche i musei potranno riaprire in zona gialla mentre dal 1 giugno riaprono le palestre al chiuso. Dal 1 luglio, invece, riaprono le fiere e i congressi così come i parchi tematici, che dovranno rispettare dei protocolli rigidi.
Resta valido il coprifuoco dalle 22 alle 5 per evitare la movida.

 Dal 15 maggio, invece, dovrebbero riaprire gli stabilimenti balneari, seguiti, dal 1 luglio, dall’apertura degli stabilimenti termali.

Calendario delle riaperture in breve

Per quanto riguarda i teatri, la riapertura è prevista da fine giugno, con il 50% dei posti occupabili in sala. In sintesi queste le riaperture previste:
-Dal 26 aprile ripristino della zona gialla e via libera agli spostamenti tra regioni con la possibilità di istituire un pass per spostarsi tra regioni di colore diverso e per partecipare a determinati eventi.
Sempre dal 26 aprile riaprono i ristoranti a cena con tavoli all’aperto nelle regioni gialle con massimo 4 persone al tavolo.
-Dal 1 maggio riaprono i palazzetti dello sport e gli stadi con una capienza massima di 500 persone
-Dal 15 maggio riaprono le piscine all’aperto e gli stabilimenti balneari
-Dal 1 giugno toccherà ai ristoranti con tavolo al chiuso solo a pranzo e le palestre
-Dal 1 luglio riaprono fiere, congressi e stabilimenti balneari.

Vedi anche: Pass per spostamenti tra regioni di colore diverso: che cos’è e quando arriva

[email protected]

Argomenti: ,