Voli e bagaglio a mano a bordo, ora si possono portare: tutte le novità

Che cosa per gli aerei dopo il nuovo DPCM che vale fino al 31 luglio.

di , pubblicato il
Che cosa per gli aerei dopo il nuovo DPCM che vale fino al 31 luglio.

Cambio di rotta per quanto riguarda il bagaglio a mano nei voli aerei. Qualche giorno fa, era stato deciso che il bagaglio a mano a bordo sarebbe stato vietato ma si poteva solo metterlo in stiva. Con il nuovo DPCM  invece, si è deciso di tornare al passato e dunque permettere ai passeggeri di portare con sé il bagaglio in cabina.

Che cosa cambia per gli aerei

Nel nuovo DPCM che proroga al 31 luglio le misure sanitarie legate al Covid 19, si fa riferimento anche ai voli e alla possibilità di portare il bagaglio a mano in cabina e non solo una piccola borsetta come era stato disposto in precedenza. Il 26 giugno era giunta la notizia che il trolley più piccolo, quello che solitamente si porta a bordo con sè, sarebbe stato vietato a bordo ma permesso solo se caricato in stiva. Questo per evitare l’uso della cappelliera e quindi movimenti strani sull’aereo che avrebbero potuto creare assembramenti. Da quel momento erano state molte le lamentele dei passeggeri impossibilitati a capire che tipo di borsa portare, senza contare tutte le altre regole relative al covid. Il nuovo DPCM che vale fino al 31 luglio ha disposto che ora il bagaglio a mano si può portare ma restano valide tutte le altre regole relative a utilizzo della mascherina obbligatorio, controllo della temperatura agli imbarchi e obbligo di autocertificazione.

Le altre novità, indumenti in buste sterilizzate

Tra le novità anche quelle relative agli indumenti che si possono portare a bordo. I passeggeri, infatti, possono portare maglie e felpe ma se non indossate queste vanno custodite in apposite buste sterilizzate consegnate dalla compagnia prima di poterle riporre nella cappelliera.

Se la compagnia lo consente si possono portare a bordo anche oggetti come videocamere, tablet, computer, stampelle,  strumenti per la deambulazione, medicinali liquidi accompagnati da prescrizione medica e quelli solidi per scopi medici o dietetici.

Confermato anche il divieto di accesso per chi arriva da 13 paesi ossia da Armenia, Bahrein, Bangladesh, Kuwait, Oman, Bosnia Erzegovina, Macedonia del Nord e Moldova, Brasile, Cile, Panama, Perù e Repubblica Dominicana mentre per chi arriva dagli Usa è obbligatorio rimanere in isolamento per 14 giorni.

Leggi anche: Voli aerei: Ryanair contro agenzie online per i mancati rimborsi e la beffa di Linate

[email protected]

 

Argomenti: ,