‘Violenza di Stato’ contro i No TAP? Ecco cosa sta succedendo davvero (video)

I militanti No TAP parlano di 'violenza di stato': ecco il video che non è girato nei media e che proviene proprio da quell'area. Un'analisi semplice?

di Carlo Pallavicini, pubblicato il
I militanti No TAP parlano di 'violenza di stato': ecco il video che non è girato nei media e che proviene proprio da quell'area. Un'analisi semplice?

Nella notte tra il 26 e il 27 aprile 2017 la polizia e le ruspe hanno fatto irruzione nell’accampamento/presidio dei No TAP in Salento. Stando a quanto raccontato da chi si trovava sul posto, senza alcun preavviso la polizia ha colpito coloro che stavano dormendo lì e stavano presidiando (a torto o a ragione, è chiaramente questione politica) l’area dove dovrebbero iniziare i lavori. Ma cosa sta succedendo davvero? Perché è stata definita ‘violenza di Stato’? Qual è il rapporto con le realtà locali?

Ecco No Tap: il Governo non cede e la mobilitazione continua. Le ragioni del no e del si.

Violenza di Stato: la denuncia dei No TAP – ecco cosa sta succedendo (video)

La denuncia dei No TAP è durissima: si tratta di ‘violenza di Stato’, dal momento che un intervento notturno di questo tipo, proprio quando si era trovata una tregua con il comune di Melendugno, non è spiegabile altrimenti. I manifestanti si sono ritrovati bloccati all’interno del presidio, completamente circondati dalle forze dell’ordine, mentre i sostenitori del movimento No TAP non hanno potuto raggiungere l’area perché militarizzata e piena di posti di blocco.

Il comunicato dei No TAP si chiude con una riflessione sul 25 aprile: soltanto un paio di giorni prima, le istituzioni hanno parlato di quanto sia stata importante una ribellione di popolo, ma quando poi i cittadini, in accordo con le istituzioni locali, cercano di far valere i propri diritti, allora è il manganello a farla da padrone. Ecco il video e forse non dovrebbe stupire troppo se quanto sta accadendo non abbia avuto alcun diritto di cronaca nella televisione pubblica. Per vedere il video, clicca qui.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica, Politica italiana