Viaggi aerei questa estate: no al bagaglio a mano a bordo, nuove regole anti-covid

L’Enac ha fatto sapere che per tutti i voli in partenza e arrivo dall’Italia i passeggeri dovranno portare a bordo solo uno zainetto o borsa piccola.

di , pubblicato il
L’Enac ha fatto sapere che per tutti i voli in partenza e arrivo dall’Italia i passeggeri dovranno portare a bordo solo uno zainetto o borsa piccola.

La situazione delle compagnie aeree e dei voli in generale già non è rosea con una ripresa che sembra ancora lontana nonostante i timidi segnali positivi. La situazione delle compagnie è stata resa ancora più pesante dalla querelle voli cancellati e voucher, con l’Enac che si è visto costretto ad intervenire. In seguito è stato comunicato che d’ora in avanti, per questioni di sicurezza, non si potrà più portare il bagaglio a mano a bordo ma solo una piccola borsa da riporre sotto al sedile. 

Le nuove regole anti-covid, ecco come si viaggerà in aereo 

L’Enac ha fatto sapere che per tutti i voli in partenza e arrivo dall’Italia i passeggeri dovranno portare a bordo solo uno zainetto o borsa piccola da riporre sotto al sedile in quanto le cappelliere per ragioni di sicurezza non si potranno usare. Già le settimane scorse si era parlato di questa evenienza ma non era ancora certo in che misura il trolley piccolo sarebbe stato colpito. Dal 26 giugno, insomma, è possibile portare con sè a bordo dell’aereo solo lo stretto necessario senza però utilizzare la cappelliera mentre il classico bagaglio a mano dovrà essere riposto in stiva.

Autocertificazione e misurazione della temperatura

Altre novità riguardano l’autocertificazione e la misurazione della temperaturaPrima di accedere al velivolo infatti, al passeggero sarà misurata la temperatura e se questa sarà superiore a 37,5° l’ingresso sarà vietato. Un’altra regola ferrea che cambia il modo di viaggiare è relativa all’autocertificazione da parte del passeggero, il quale dovrà attestare di non essere stato a contatto con persone affette da Covid 19 negli ultimi due giorni prima della manifestazione dei sintomi e dopo 14 giorni l’insorgenza degli stessi.

Nel caso in cui il passeggero manifesti dei sintomi questo dovrà comunicarlo sia alla compagnia che alle Autorità sanitaria territoriale, in questo modo sarà più facile tenere traccia dei contatti avuti dalla persona infetta.

Restano poi valide le regole relative al distanziamento sociale e la mascherina per tutta la durata del volo da cambiare ogni 4 ore. Negli aeroporti, infine, saranno garantiti percorsi ad hoc per mantenere le distanze sia durante la fase di check-in che durante i controlli e l’imbarco. 

Leggi anche: Voli aerei per l’estate altro che low cost: il caso dei voli fantasma e prezzi alti

[email protected]

 

Argomenti: ,