Uscita Grecia dall’Euro: il ricatto tedesco è servito

Un terzo pacchetto di aiuti per la Grecia se gli ellenici votano i partiti giusti. Lo ipotizza un giornale tedesco ma a 5 giorni dal voto non si può parlare di ipotesi ma di pressioni

di Enzo Lecci, pubblicato il
Un terzo pacchetto di aiuti per la Grecia se gli ellenici votano i partiti giusti. Lo ipotizza un giornale tedesco ma a 5 giorni dal voto non si può parlare di ipotesi ma di pressioni

Mancano davvero pochi giorni alle elezioni in Grecia e sui mass media è tutto un susseguirsi di analisi su quelli che potrebbero essere gli scenari in caso di una vittoria del fronte anti-europeista. Specifichiamo, per completezza di informazione, che in realtà nessuno dei partiti greci è così pazzo da sostenere l’uscita della Grecia dell’Euro. Tuttavia questo sarebbe l’esito inevitabile se il popolo greco premiasse quei partiti che hanno giurato di voler fare carta straccia degli accordi sottoscritti tra Atene e la Troika. A pochi giorni dalle attesissime elezioni dalle quali dipenderebbe lo stesso futuro dell’Eurozona, mentre si moltiplicano gli approfondimenti sugli effetti traumatici che l’uscita della Grecia dall’euro sarebbe in grado di provocare, c’è da segnalare una certa esiguità delle analisi di segno opposto, ossia come si potrebbe giungere ad una permanenza di Atene nell’Euro. Eppure un segnale abbastanza chiaro su questa ipotesi è provenuto oggi dalla Germania. Il quotidiano tedesco Die Zeit infatti ha affermato che un terzo pacchetto di aiuti potrebbe essere concesso alla Grecia. Chiaramente gli aiuti richiederebbero nuovi sacrifici per i greci ma soprattutto sarebbero subordinati alla permanenza dell’euro e al rispetto degli accordi pregressi sottoscritti con la Troika. Quella che descrive il Die Zeit può essere definita fantaeconomia o realtà? Questo non si può sapere, di certo la locomotiva d’Europa ha spedito al suo messaggio al Partenone: fate vincere i partiti europeisti e vi arrivano altri soldi per continuare a galleggiare come periferia degradata dell’Eurozona.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa

I commenti sono chiusi.