USA, le richieste di sussidi di disoccupazione scendono ai minimi dal 2000

Le richieste di sussidi di disoccupazione negli USA ai minimi da 15 anni nell'ultima settimana. Il mercato del lavoro americana sembra in piena ripresa.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Le richieste di sussidi di disoccupazione negli USA ai minimi da 15 anni nell'ultima settimana. Il mercato del lavoro americana sembra in piena ripresa.

Il Dipartimento del Lavoro di Washington ha da poco diramato i dati sulle nuove richieste di sussidi di disoccupazione negli USA nella settimana finita lo scorso 4 aprile, salite di 14 mila unità rispetto alla settimana precedente a 281.000 (consensus a 283.000), ma scese a una media di 282.500 nelle ultime 4 settimane, il livello più basso dal giugno del 2000. Complessivamente, a ricevere un sussidio al 28 marzo scorso risultavano 2,3 milioni di americani, 23 mila in meno di una settimana prima, anche in questo caso il livello più basso dal dicembre del 2000. Sin dall’inizio di marzo, le nuove richieste settimanali dei sussidi sono state al di sotto della soglia di 300.000 unità, considerato un livello di riferimento per gli analisti per verificare il  miglioramento del mercato del lavoro. La settimana conclusasi lo scorso 28 marzo aveva registrato richieste per 267.000, il dato più basso dall’aprile del 2000. A marzo risultano creati 126 mila posti di lavoro, il numero più basso dal dicembre del 2013, interrompendo una serie di 12 mesi consecutivi di posti di lavoro creati a un ritmo superiore alle 200 mila unità. Riassumendo, i dati indicherebbero un mercato del lavoro complessivamente solido e l’aumento delle richieste nell’ultima settimana non può offuscare il livello più basso degli ultimi 15 anni che si è registrato dalla metà di marzo.   APPROFONDISCI – USA, occupazione a marzo molto peggio delle attese. Segnale negativo per i tassi Fed  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia USA