Turismo in crisi per colpa del covid: crollo del 70% per i viaggi, i paesi colpiti

Una crisi senza fine per il turismo che vede una ripresa solo a fine 2021.

di , pubblicato il
Crisi turismo covid 19

La pandemia di coronavirus, ha certamente causato un crollo enorme per il turismo. Nei primi 8 mesi del 2020 si parla del 70% in meno secondo quanto comunicato dall’OMT, Organizzazione mondiale del Turismo. 

I paesi più colpiti

Nonostante una leggera ripresa durante l’estate, i mesi estivi sono stati comunque negativi per il settore con un crollo dell’81% a luglio e del 79% ad agosto. Si parla di 700 milioni di arrivi di turisti in meno e una perdita di 730 milioni di dollari. 

I più colpiti sono stati l’Asia-Pacifico con un calo del 79% a seguire l’Africa e il Medio Oriente con il 69% in meno, l’Europa con il 68% e l’America con il 65%. In Europa, durante l’estate, c’è stata una leggera ripresa ma è durata poco. Fino alla fine dell’anno la previsione è nera e si stima un calo del 70% e una ripresa che sicuramente non arriverà prima della fine del 2021. Secondo la Omt, inoltre, il crollo del settore turistico è da imputare alla modo lento in cui è stata gestita la pandemia e la mancata risposta da parte dei Paesi.

Una ripresa solo a fine 2021

Il momento difficile per il settore turistico è tangibile. La Farnesina ha sconsigliato i viaggi in queste settimane, soprattutto in Europa e nei paesi in cui la pandemia avanza. A preoccupare è anche il periodo di Natale, in cui moltissimi italiani si spostano per andare in vacanza o tornare nella città di origine. Se ci sarà un lockdown a Natale, il prezzo da pagare per il settore turistico sarà ancora più alto. Le compagnie aeree stanno vivendo una profonda crisi, tra voli cancellati, collegamenti stoppati e licenziamenti, molti vettori, per vedere la luce, hanno pensato ai famosi voli verso il nulla o senza destinazione.

Ma non basterà per riprendersi.

Vedi anche: Viaggi in Europa e coronavirus: Farnesina sconsiglia di spostarsi all’estero

Viaggi all’estero: dove si può andare adesso? La lista dei Paesi

[email protected]

Argomenti: ,