Trump Corea del Nord: “Se la Cina non ci aiuterà faremo da soli” e intanto si prepara il faccia a faccia del 6 -7 aprile 2017

Trump Corea del Nord: il Presidente degli Stati Uniti d'America comunica che se la Cina non li aiuterà faranno da soli. Il 6 ed il 7 aprile 2017 intanto ci sarà il faccia a faccia tra i leader delle due super potenze che potrebbe portare a conseguenze inimmaginabili per il resto del pianeta.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Trump Corea del Nord: il Presidente degli Stati Uniti d'America comunica che se la Cina non li aiuterà faranno da soli. Il 6  ed il 7 aprile 2017 intanto ci sarà il faccia a faccia tra i leader delle due super potenze che potrebbe portare a conseguenze inimmaginabili per il resto del pianeta.

Giovedì e venerdì ovvero il 6 ed il 7 aprile 2017 vi sarà il primo faccia a faccia tra Donald Trump ed il presidente cinese Xi Jinping che potrebbe portare a conseguenze davvero imprevedibili per l’intero pianeta. Intanto il presidente degli Usa ha messo in guardia la Cina sulla Corea del Nord e  ha comunicato che: se gli Stati Uniti non verranno aiutati, agiranno da soli. In che modo? Ecco le news in merito.

Trump Corea del Nord: “Se la Cina non ci aiuterà faremo da soli”

Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti d’America, in merito alla questione Corea del Nord, ha comunicato che: se la Cina non li aiuterà e aumenterà anch’essa le pressioni sul regime di Pyongyang, allora gli Stati Uniti agiranno da soli. Il Presidente degli USA ha annunciato tale decisione in un’intervista al Financial Times chiarendo che l’America è pronta ad azioni unilaterali per eliminare il gravoso problema della minaccia nucleare nordcoreana. Secondo le indiscrezioni,inoltre, il nuovo presidente starebbe valutando varie opzioni per contrastare tale pericolo tra cui quella dei raid aerei.

Trump Corea del Nord: “Se la Cina non ci aiuterà faremo da soli” e intanto si prepara il faccia a faccia del 6 -7 aprile 2017

C’è grande attesa per l’incontro tra i leader delle due super potenze mondiali ovvero gli USA e la Cina che avverrà il 6 ed il 7 aprile 2017. Xi Jinping, il presidente cinese,  proporrà a Trump, quasi sicuramente, nuovi investimenti cinesi negli Stati Uniti (per numerosi  miliardi di dollari) che permetterebbero di finanziare alcuni dei progetti infrastrutturali di Trump quali:  nuovissimi posti di lavoro e riammodernamento del paese. L’obiettivo di Xi Jinping, oltre agli investimenti, è quello di evitare che vi sia uno scontro sui dazi con il governo americano a causa dei quali potrebbe iniziare una guerra commerciale tra le due super potenze con conseguenze imprevedibili per il resto del globo. Per info su problemi legati invece all’Italia, leggete anche: prezzi italiani dal ’97 ad oggi, competitività persa e guadagnata, ecco contro chi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi Corea del Nord, Economia USA, Presidenza Trump