Top 10 criptovalute: torna la paura, Goldman Sachs rinuncia a Bitcoin?

Ethereum ha visto crollare il proprio valore per ogni ETH sotto i 200 dollari, EOS cresce del 6 per cento rispetto al giorno precedente.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Ethereum ha visto crollare il proprio valore per ogni ETH sotto i 200 dollari, EOS cresce del 6 per cento rispetto al giorno precedente.

Nel weekend le criptovalute hanno vissuto altri momenti di profonda incertezza. Bitcoin, che questa mattina è in ripresa, è poco sopra i 6 mila dollari. Di recente era tornato sopra i 7 mila, quotazione che non ha però mantenuto. Le continue fluttuazioni della criptovaluta regina avrebbero consigliato a Goldman Sachs di ritirarsi dal mercato delle criptovalute. Ad affermarlo sarebbe stata una gola profonda della famosa banca d’affari con sede a New York. Nelle prossime settimane sapremo se tali indiscrezioni corrispondano a verità o meno.

Bitcoin torna a respirare, Ethereum sotto i 200 dollari (ma in ripresa)

Il nuovo crollo registrato nel fine settimana ha portato a nuove quotazioni (al ribasso) delle maggiori criptovalute. Se Bitcoin è sopra i 6 mila dollari, confermando dunque il trend delle ultime settimane, Ethereum ha visto crollare il proprio valore per ogni ETH sotto i 200 dollari, pur crescendo del 3 per cento nelle ultime 24 ore. Ripple, che cresce dello 0,8 per cento, si trova sotto i 30 centesimi di dollaro. Valori ai minimi termini anche per Bitcoin Cash, sotto i 500 dollari in questo avvio di settimana.

EOS cresce del 6 per cento rispetto al giorno precedente, ma raggiunge a malapena i 5 dollari come quotazione, a testimonianza del crollo verticale dei giorni scorsi. Nuovi valori al ribasso per Stellar (sotto i 20 centesimi di dollaro), Litecoin (55 dollari per ogni LTC), Cardano (nono, con 7 centesimi) e Monero (decimo nella top 10 di Coinmarketcap con una valutazione di 108 euro per ogni singolo XMR). L’attuale situazione vede un’unica eccezione: Tether. In ottava posizione, la criptovaluta ancora al dollaro non conosce crisi e conferma la propria capitalizzazione azionaria a 2,7 miliardi di dollari. Da qualche settimana a questa parte, Tether è costantemente la seconda criptovaluta più scambiata dagli investitori (ieri il volume d’affari generato è stato di 2,5 miliardi, inferiore soltanto a Bitcoin (3,6 miliardi).

Top 10 ad oggi 10 settembre

  1. Bitcoin $6.343,91 (+2,02%)
  2. Ethereum $199,61 (+3,96%)
  3. Ripple $0,279003 (+0,80%)
  4. Bitcoin Cash $483,75 (+3,02%)
  5. EOS $5,05 (+6,63%)
  6. Stellar $0,193475 (-0,50%)
  7. Litecoin $55,49 (+4,83%)
  8. Tether $1,00 (-0,03%)
  9. Cardano $0,077155 (+1,48%)
  10. Monero $108,47 (+5,70%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia, Economia USA

I commenti sono chiusi.