Top 10 criptovalute: torna la paura, crollano Ethereum e Ripple

Ethereum e Ripple scendono a picco, Ethereum ha perso qualcosa come il 17 per cento.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Ethereum e Ripple scendono a picco, Ethereum ha perso qualcosa come il 17 per cento.

Sono ore di grande tensione nei mercati delle criptovalute. A inizio settimana, le monete digitali stanno sprofondando, con Bitcoin ormai prossimo a lasciare quota 6.000 dollari. Una previsione di qualche giorno fa indicava per la criptovaluta regina una flessione fino a 4.000 dollari. Rispetto alle 24 ore scorse, Bitcoin è sceso del 6 per cento, andando a ridurre la propria capitalizzazione azionaria fino a 104 miliardi di dollari (valore che 8 mesi fa apparteneva a Ethereum e Ripple). Negli ultimi mesi, il market cap complessivo tenuto aggiornato da Coinmarketcap.com era sempre stato superiore ai 200 miliardi di dollari. Oggi invece tale valore si trova sotto i 200 miliardi. Un segnale inequivocabile delle difficoltà manifestate non soltanto da Bitcoin ma da tutte le altre monete virtuali.

 

Ethereum e Ripple scendono a picco

 

In una sola giornata, Ethereum ha perso qualcosa come il 17 per cento, andando così a indietreggiare abbondantemente sotto i 300 dollari. Rispetto a qualche mese fa, la quotazione di Ethereum è pari a un terzo, così come il market cap, oggi sceso a quota 27 miliardi di dollari. Va peggio, in termini assoluti, a Ripple, che ha una capitalizzazione azionaria di 10 miliardi, rispetto agli oltre 100 miliardi di cui poteva godere in un passato che difficilmente tornerà (almeno nel breve periodo). Oggi Ripple era quotato su Coinmarket ad un valore pari a 26 centesimi di dollaro, il valore più fatto registrare da inizio anno. Volente o nolente, si tratta di una giornata storica. Bitcoin Cash, al quarto posto, fa ancora peggio di Ripple, cedendo il 15 per cento e scendendo sotto quota 500 dollari.

Crolla perfino EOS, che perde la quinta posizione a vantaggio di Stellar. EOS oggi vale poco più di 4 dollari, con un market cap inferiore ai 4 miliardi di dollari e una flessione di quasi il 15 per cento. Non si può dire che Litecoin e Cardano se la passano meglio, rispettivamente in settima e nona posizione con crolli nell’ordine del 13 e 19 per cento. Tether, ancora al dollaro e con un market cap da 2,4 miliardi, ne ha approfittato per scavalcare Cardano e posizionarsi per la prima volta in ottava posizione. Chiude la top 10 Monero con una perdita del 12 per cento.

 

La classifica ad oggi 14 agosto

 

  1. Bitcoin $6.071,19 (-6,37%)

  2. Ethereum $267,20 (-17,09%)

  3. Ripple $0,265470 (-13,95%)

  4. Bitcoin Cash $496,12 (-15,58%)

  5. Stellar $0,215995 (-9,78%)

  6. EOS $4,39 (-14,95%)

  7. Litecoin $52,16 (-13,28%)

  8. Tether $1,00 (-0,94%)

  9. Cardano $0,093010 (-18,98%)

  10. Monero $84,43 (-12,37%)

 

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia USA