Top 10 criptovalute: Ripple alla conquista del mercato indiano

Ripple ha stretto un accordo di partnership con IndusInd, una banca indiana operante nel settore del privato.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Ripple ha stretto un accordo di partnership con IndusInd, una banca indiana operante nel settore del privato.

Ripple batte un nuovo colpo. Nei giorni scorsi, la criptovaluta di Chris Larsen ha stretto un accordo di partnership con IndusInd, una banca indiana operante nel settore del privato. Prosegue, dunque, il momento d’oro per Ripple. Nelle scorse settimane, Ripple è riuscito a centrare diversi obiettivi importanti, tra cui i test con gli istituti finanziari Western Union e della Banca Centrale Saudita. A gennaio, invece, c’era stata la notizia dei test avviati con Moneygram, leader tra le società di trasferimento di denaro con sede a Texas. Di recente, inoltre, Ripple ha mosso passi importanti in altri due Paesi come Cina e Brasile, grazie alla realizzazione di nuovi accordi con diverse banche dei due stati.

Forti oscillazioni per Ripple

Dal punto di vista dell’asset digitale, gli XRP di Ripple, nulla è cambiato. Da un’attenta analisi della classifica delle migliori 10 criptovalute, dall’inizio del mese di gennaio a oggi Ripple ha perso anziché guadagnare. Per la moneta virtuale di Larsen, il calo è stato netto. Infatti, si è passati dagli oltre 3 dollari ai 94 centesimi di oggi (rilevamento coinmarketcap.com alle prime ore del giorno 28 febbraio). Un passo indietro che testimonia quanto Ripple dipenda, ancora, da Bitcoin e dalle sue forti oscillazioni.

Non è un caso che, nello stesso periodo, la criptovaluta regina abbia perso quasi metà del suo valore. Oltre a Ripple, a pagarne le conseguenze sono state anche le altre criptovalute più importanti, tra cui Ethereum e Litecoin. Quando l’asset digitale di Ripple potrà vivere di luce propria? Difficile dirlo, ma la situazione è destinata a cambiare nel prossimo futuro. Sempre che non si vada incontro alla bolla delle criptovalute, tanto temuta quando improbabile ad oggi. Fino a prova contraria, almeno.

Come investire in criptovalute: la guida per tutti

La classifica aggiornata al giorno 28 febbraio

  1. Bitcoin $10.939,10 (+5,56%)
  2. Ethereum $886,26 (+1,10%)
  3. Ripple $0,947286 (-0,63%)
  4. Bitcoin Cash $1.263,35 (+1,04%)
  5. Litecoin $219,53 (+0,37%)
  6. NEO $140,97 (-0,32%)
  7. Cardano $0,332885 (-0,52%)
  8. Stellar $0,360229 (-0,88%)
  9. EOS $8,97 (+7,95%)
  10. IOTA $1,98 (+6,55%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia, Economia USA