Top 10 criptovalute: panico Bitcoin, stavolta la colpa è di Google

Nuovo crollo per le criptovalute: colpa di Google che ha deciso di dire basta alla pubblicità sulle criptomonete?

di Chiara Lanari, pubblicato il
Nuovo crollo per le criptovalute: colpa di Google che ha deciso di dire basta alla pubblicità sulle criptomonete?

Nuovo crollo generale per tutte le principali criptovalute, che seguono a ruota il destino di Bitcoin, sceso sotto la soglia degli 8.000 dollari. La peggiore di tutte, nelle prime dieci della classifica stilata da coinmarketcap.com è proprio NEM, la stessa che ieri si era resa protagonista di un rialzo clamoroso dopo la decisione della piattaforma di exchange giapponese Coincheck (con sede a Tokyo) di rimborsare i traders rimasti coinvolti nel maxi furto di qualche settimana fa. NEM che viene scavalcato al nono posto da EOS, chiudendo in decima posizione con un calo del 25 per cento.

Un nuovo crollo per le criptovalute

Non va meglio alle altre criptovalute, anzi. Detto di Bitcoin, sotto gli ottomila dollari, c’è da registrare il forte ribasso di Ethereum, inquadrato oggi addirittura sotto i 600 dollari. Rispetto a inizio febbraio, quando si attestava sopra i 1.000 dollari, Ethereum ha praticamente perso metà del proprio valore. In caduta libera anche Ripple, che precipita a 65 centesimi di dollaro, vedendo la sua capitalizzazione azionaria sprofondare a 25 miliardi di dollari, dagli oltre 100 miliardi di inizio gennaio. Un crollo netto, nonostante il progetto della criptovaluta – questione diversa rispetto all’asset digitale, come abbiamo avuto modo di capire in questi mesi – raccoglie consensi su più fronti.

Ad aver influito negativamente sulle depressione delle ultime 24 ore è la notizia secondo cui Google ha deciso di dire basta alla pubblicità sulle criptovalute. Dunque, il noto servizio Google Adsense non pubblicherà più pubblicità inerenti Bitcoin e le altre valute digitali. La stessa decisione, qualche tempo fa, era stata presa – come ricorderete – anche da Facebook. Di certo non bei segnali per tutti gli investitori, la maggior parte dei quali ha deciso nelle ultime ore di vendere, cambiando dunque la loro posizione da long a short.

Come comprare le criptovalute: guida per principianti

La classifica delle migliori 10 criptovalute alle prime ore del 15 marzo

  1. Bitcoin $7.960,33 (-13,69%)
  2. Ethereum $588,56 (-15,43%)
  3. Ripple $0,655163 (-17,28%)
  4. Bitcoin Cash $892,79 (-14,80%)
  5. Litecoin $154,74 (-11,99%)
  6. Cardano $0,178360 (-21,94%)
  7. NEO $66,87 (-20,00%)
  8. Stellar $0,220744 (-24,32%)
  9. EOS $4,99 (-15,28%)
  10. NEM $0,366985 (-25,63%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia, Economia USA