Top 10 criptovalute: Milano scopre il mining di Bitcoin

Bitcoin ha perso oltre il 6 per cento, trascinando al ribasso tutte le altre, peggio NEO, che arriva a perdere il 12,42%.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Bitcoin ha perso oltre il 6 per cento, trascinando al ribasso tutte le altre, peggio NEO, che arriva a perdere il 12,42%.

Si chiama Criptomining ed è la prima fabbrica ad occuparsi del mining di Bitcoin a Milano. Il fondatore della startup, Elio Viola, ha rivelato il proprio orgoglio di essere riuscito a realizzare la sua azienda in Italia, in particolare in quella che viene considerata la capitale finanziaria italiana. Un progetto che vede al centro il mining di Bitcoin, attraverso 12 macchine che lavorano 24 ore su 24. Ciascuna di loro, ha spiegato Viola, è in grado di generare 0,0014 Bitcoin al giorno.

Obiettivo: rendere social il mining di criptovalute

Matteo Moretti, co-fondatore della giovane startup italiana, ha affermato che uno degli obiettivi di Criptomining è quello di aprirsi anche all’equity crowdfunding, in modo da rendere “social” il mining di criptovalute. Ancora una volta un progetto basato su Bitcoin, che nei giorni scorsi è stato al centro di interessanti dibattiti (un esponente importante del mondo accademico italiano sottolinea come il Bitcoin sia una realtà destinata ad avere successo nel corso dei prossimi anni).

Intanto, dando uno sguardo alla classifica gestita in tempo reale dal portale coinmarketcap.com, vediamo come le ultime 24 ore non siano state assolutamente semplici per le principali criptomonete. Infatti, Bitcoin ha perso oltre il 6 per cento, trascinando al ribasso tutte le altre. Ethereum, questa mattina, ha avvicinato pericolosamente una quota inferiore ai 500 dollari. Difficoltà anche per Ripple, che oggi vale poco più di 60 centesimi di dollaro. Male Cardano, di nuovo sceso sotto la quotazione di 20 centesimi di dollaro. Fa ancora peggio, in termini di percentuali, NEO, che arriva a perdere il 12,42 per cento e scende così ad un valore pari a 65 dollari. Stellar, intanto, scivola in nona posizione, perdendo oltre il 10 per cento e attestandosi a 19 centesimi, mentre IOTA resiste in decima posizione a quota 1,28 dollari, tallonato da Monero.

La classifica delle migliori 10 criptovalute alle prime ore di oggi 23 marzo

  1. Bitcoin $8.427,32 (-6,82%)
  2. Ethereum $516,66 (-9,40%)
  3. Ripple $0,635885 (-8,28%)
  4. Bitcoin Cash $970,22 (-7,54%)
  5. Litecoin $158,32 (-7,10%)
  6. Cardano $0,190167 (-12,00%)
  7. EOS $6,60 (-7,88%)
  8. NEO $65,12 (-12,42%)
  9. Stellar $0,226820 (-10,89%)
  10. IOTA $1,28 (-7,85%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia

I commenti sono chiusi.