Top 10 criptovalute: la Juventus scende in campo, accordo con Socios

Bitcoin si mantiene al primo posto, Ripple ha aumentato i propri volumi di scambio fino a 1,5 miliardi. La situazione ad oggi delle criptovalute.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Bitcoin si mantiene al primo posto, Ripple ha aumentato i propri volumi di scambio fino a 1,5 miliardi. La situazione ad oggi delle criptovalute.

Il mondo delle criptovalute da alcune ore è un po’ più italiano. Attraverso un comunicato ufficiale, la Juventus ha annunciato la sua collaborazione con socios.com, nota piattaforma digitale specializzata nel settore delle monete digitali. Socios vanta inoltre un accordo simile con il Paris Saint Germain, uno dei club più ricchi d’Europa. Cosa prevede il progetto? A partire dal 2019, i tifosi della squadra bianconera potranno acquisire dei gettoni attraverso socios.com per partecipare a votazioni e sondaggi. I fan avranno poi modo di partecipare anche ai concorsi che saranno indetti direttamente sulla piattaforma Socios.

Ripple unica a guadagnare

Dopo essere scesa sotto i 20 miliardi di dollari, Ripple ha rialzato nelle ultime 24 ore la testa mettendo a segno un aumento pari al 6 per cento, tornando così vicina al sorpasso ai danni di Ethereum, in flessione di oltre il 5 per cento e vicina alla soglia dei 21 miliardi di dollari come capitalizzazione azionaria. Nella giornata di ieri Ripple ha aumentato i propri volumi di scambio fino a 1,5 miliardi, avvicinando il valore di Ethereum (1,9 miliardi) e mettendosi in scia di Bitcoin (4,3 miliardi) e Tether (3,3 miliardi). In attesa di comunicazioni ufficiali circa xRapid, è logico aspettarsi un fine anno scoppiettante per la moneta virtuale che ha XRP come asset digitale.

Bitcoin stazionario, male Bitcoin Cash

Bitcoin si mantiene in prima posizione, con una flessione di circa un punto percentuale rispetto alla giornata di ieri. Rispetto al market cap e al valore di ogni singolo BTC non cambia in sostanza nulla. Prosegue invece la crisi di Bitcoin Cash, in flessione del 4 per cento e ben al di sotto dei 10 miliardi di capitalizzazione azionaria (fino a poche settimane fa insidiava la terza posizione di Ripple). Si mantiene invece in ottava posizione Tether, pronto a sfruttare ogni eventuale cedimento delle criptovalute davanti a sé.

La classifica

  1. Bitcoin $6.413,71 (-0,99%)
  2. Ethereum $209,88 (-5,45%)
  3. Ripple $0,500363 (+6,17%)
  4. Bitcoin Cash $434,95 (-4,03%)
  5. EOS $5,30 (-2,03%)
  6. Stellar $0,242504 (-1,48%)
  7. Litecoin $56,91 (-0,47%)
  8. Tether $1,00 (+0,08%)
  9. Cardano $0,077377 (-3,12%)
  10. Monero $113,66 (-0,58%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia