Top 10 criptovalute: forti rialzi, prima battuta di arresto per Tether

Tether è crollato del 6 per cento, un ribasso ancora più accentuato e strettamente correlato al forte rialzo di Bitcoin.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Tether è crollato del 6 per cento, un ribasso ancora più accentuato e strettamente correlato al forte rialzo di Bitcoin.

I mercati delle criptovalute hanno aperto in deciso rialzo nelle prime ore di questa nuova settimana d’ottobre. E questa, possiamo dirlo, non è una notizia. Lo è invece la flessione di Tether, alla sua prima vera battuta d’arresto nel corso degli ultimi mesi. La criptovaluta ha subito un ribasso del 2 per cento rispetto alla giornata di ieri, andando a perdere circa 300 milioni di euro di capitalizzazione azionaria. Mai così male Tether, che per la prima volta si vede intaccare la quotazione di un dollaro per ogni asset digitale.

Crollo per Tether

Su Bitfinex Tether è crollato del 6 per cento, un ribasso ancora più accentuato e strettamente correlato al forte rialzo di Bitcoin, cresciuto fino a 7,8 mila dollari per ogni BTC. Cifre che su Coinmarketcap.com non si sono lontanamente viste ma che danno l’idea di cosa possa essere accaduto nella notte italiana. Tutto lascia credere ad un trasferimento di risorse, con un gruppo di investitori che ha scelto di vendere Tether per acquistare Bitcoin. Il motivo potrebbe essere l’impossibilità di Tether di coprire attraverso la sua riserva in dollari il quantitativo di criptovaluta oggi in circolazione. Da qui il crollo nella notte di Tether. Nei prossimi giorni si capirà di più su questo tema.

La classifica delle criptovalute ad oggi 15 ottobre

Intanto, come dicevamo in apertura, le altre principali criptovalute hanno fatto registrare rialzi importanti. A partire da Bitcoin, spintosi a 6,6 mila dollari e di nuovo a 114 miliardi di euro come market cap. Riprendono quota anche Ethereum e Ripple, rispettivamente in crescita del 5 e 6 per cento. Più contenuti invece i rialzi delle altre cryptomonete. A partire da Bitcoin Cash, che torna a 8 miliardi di dollari come capitalizzazione azionaria, seguito a distanza da EOS, che resta aggrappato alla quinta posizione a quota 5 miliardi di market cap. Invariate le altre 5 posizioni della top 10, ma continuerà a far rumore il crollo subito da Tether nel corso delle ultime ore.

1. Bitcoin $6.617,93 (+4,84%)
2. Ethereym $211,62 (+5,56%)
3. Ripple $0,446410 (+6,54%)
4. Bitcoin Cash $463,70 (+4,16%)
5. EOS $5,44 (+3,92%)
6. Stellar $0,224741 (+3,98%)
7. Litecoin $54,91 (+3,06%)
8. Tether $0,968161 (-2,17%)
9. Cardano $0,074557 (+2,27%)
10. Monero $105,99 (+3,34%)

Leggi anche: La città galleggiante con un Governo proprio e una sua criptovaluta diventa realtà?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia, Economia USA