Top 10 criptovalute: fase correttiva per Ripple, male Ethereum

Bitcoin perde quasi il 4 per cento rispetto alla stessa quotazione della giornata, perdite superiori al 10 per cento vengono fatte registrare da EOS, Stellar e Cardano.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Bitcoin perde quasi il 4 per cento rispetto alla stessa quotazione della giornata, perdite superiori al 10 per cento vengono fatte registrare da EOS, Stellar e Cardano.

Dopo i rialzi fatti registrare nell’ultima settimana, arrivando a quota 28 miliardi di capitalizzazione azionaria e un valore superiore ai 70 cent di dollaro per ogni XRP, Ripple è entrato in fase correttiva. Nelle ultime 24 ore la criptovaluta ha perso il 18 per cento, scendendo a 18 miliardi di market cap e 46 cent di dollaro come valore per ogni asset digitale. L’andamento altalenante ha di fatto segnato il periodo di crescita di un anno fa di Ripple, per questo motivo il crollo improvviso di questa giornata non preoccupa più di tanto chi crede nella criptovaluta vicina alle istituzioni finanziarie.

Ethereum giù

Torna a quotare un valore di poco superiore ai 200 dollari l’ETH, l’asse digitale di Ethereum, ora a 22 miliardi di dollari come capitalizzazione azionaria. Pur mantenendo un certo margine di vantaggio su Ripple, Ethereum non può dirsi soddisfatto della strada intrapresa nel corso delle ultime settimane, dove l’incertezza regna sovrana. Non è più un mistero ormai di come Ethereum abbia deluso abbondantemente gli investitori, considerando il fatto che la criptovaluta era ritenuta tra le più competitive nei mercati insieme a Bitcoin. In un futuro neanche troppo lontano, se ci domandassimo quale criptovaluta avrebbe più possibilità di sopravvivere, tra Ethereum e Ripple diremmo probabilmente Ripple.

-4 per cento per Bitcoin

Ultime 24 ore negative anche per Bitcoin. La criptovaluta regina perde quasi il 4 per cento rispetto alla stessa quotazione della giornata precedendo, mantenendo comunque un valore di capitalizzazione azionaria ben sopra i 100 miliardi di dollari. Perdite superiori al 10 per cento vengono fatte registrare da EOS, Stellar e Cardano, le tre monete digitali che nel corso dell’ultima settimana erano riuscite a trainare i mercati delle criptovalute in una fase di nuovo competitiva. Per il resto posizioni invariate nella classifica di Coinmarketcap.

La classifica delle migliori 10 criptovalute aggiornata ad oggi 25 settembre

  1. Bitcoin $6.448,40 (-3,80%)
  2. Ethereum $220,64 (-9,72%)
  3. Ripple $0,464253 (-18,88%)
  4. Bitcoin Cash $451,27 (7,67%)
  5. EOS $5,34 (-10,75%)
  6. Stellar $0,244124 (-12,78%)
  7. Litecoin $56,39 (-7,55%)
  8. Tether $1,00 (+0,31%)
  9. Cardano $0,078814 (-13,09%)
  10. Monero $112,72 (-8,10%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia