Top 10 criptovalute: Ethereum sopravvalutato?

Ethereum ha fatto fatica a superare quota 1.000 dollari mostrando i primi evidenti segnali di decadimento.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Ethereum ha fatto fatica a superare quota 1.000 dollari mostrando i primi evidenti segnali di decadimento.

Bitcoin scende e con sé porta al ribasso tutte le altre principali criptovalute. Questa, dopotutto, non è una novità, ma la prassi, a cui gli investitori, vecchi e nuovi, si sono ormai abituati da un po’ di tempo a questa parte. La criptomoneta regina è scesa sotto i 10.000 dollari nella tarda serata di ieri, subendo un contraccolpo probabilmente naturale dopo aver guadagnato in meno di 10 giorni quasi il 100 per cento del suo valore precedente (a inizio febbraio, ricordiamo, il cambio Bitcoin/Dollaro era inferiore ai 6.000 dollari, e c’era anche chi pensava allo scoppio della fantomatica bolla paventata dai mercati tradizionali).

Ethereum in difficoltà

Quello che stupisce, invece, è il comportamento di Ethereum nelle ultime due settimane. Nonostante Bitcoin viaggiasse con il vento in poppa, la valuta di Ethereum ha fatto fatica a superare quota 1.000 dollari, mostrando i primi evidenti segnali di decadimento rispetto a un passato che l’aveva vista protagonista. Ma c’è dell’altro. Infatti, coloro che hanno investito su Ethereum guardano con preoccupazione la correlazione tra il Petro, la criptovaluta scelta dal Venezuela per dire addio alla crisi economica degli ultimi anni, ed Ethereum stessa, su cui Petro si basa. Un’eventuale crisi di Petro nell’immediato futuro potrebbe portare Ethereum a perdere ulteriore valore in quello che sembra essere un periodo poco fortunato per Ethereum.

Ribasso generale

I ribassi fatti registrare nella tarda serata di ieri, giovedì 22 febbraio, hanno colpito un po’ tutte le maggiori criptovalute, tra cui Litecoin, che da pochi giorni ha lanciato il sistema di pagamento Litepay, il quale potrebbe portare a una rivoluzione del mercato delle criptovalute. La sensazione è che Litecoin e Ripple, in questo determinato periodo storico, abbiano dalla loro il progetto migliore. Peccato che gli asset digitali di entrambe le criptovalute dipendano ancora troppo dall’umore di Bitcoin.

Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

  1. Bitcoin $9.973,00 (-7,14%)
  2. Ethereum $807,51 (-4,11%)
  3. Ripple $0,933846 (-8,40%)
  4. Bitcoin Cash $1.205,90 (-8,37%)
  5. Litecoin $195,91 (-8,44%)
  6. Cardano $0,338226 (-8,32%)
  7. NEO $113,98 (-5,16%)
  8. Stellar $0,366694 (6,62%)
  9. EOS $8,12 (-6,20%)
  10. Dash 604,95 (-11,29%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Italia, Economia USA