Top 10 Criptovalute: Ethereum si avvantaggia su Ripple, Litecoin cerca il rimbalzo

Bitcoin sempre in testa Ripple seconda. Balzo in avanti di Ethereum e difficoltà per le altre criptovalute.

di , pubblicato il
Bitcoin sempre in testa Ripple seconda. Balzo in avanti di Ethereum e difficoltà per le altre criptovalute.

Nell’aggiornamento odierno sulla top 10 delle criptovalute, si segnala l’importante balzo in avanti di Ethereum, che si nuovamente avvicinata a Ripple, traendo vantaggio dalle difficoltà della moneta virtuale del fondatore Chris Larsen, evidenziate anche nel precedente nostro approfondimento. Nella classifica basata sul market cap di ogni singola criptovaluta, si registra inoltre la discesa al nono posto di Tron, superata da Stellar. Non è stato un weekend positivo nemmeno per Bitcoin, che è passato da 17 a 16 mila dollari nella sola giornata di ieri, registrando un ribasso di quasi 20 miliardi di dollari di market cap, il cui nuovo valore è di poco inferiore ai 269 miliardi.

La classifica aggiornata all’ 8 gennaio 2018

  1. Bitcoin ($16.018,20) – 6,36%
  2. Ripple ($3,20) +1,30
  3. Ethereum ($1.249,12) +14,71%
  4. Bitcoin Cash ($2.751,17) -1,07%
  5. Cardano ($0,952631) -6,36%
  6. Nem ($1,72) +4,67%
  7. Litecoin ($281,04) -5,95%
  8. Stellar ($0,671188) -7,59%
  9. Tron ($0,172343) +0,93%
  10. Iota ($4,05) -0,24

Nel corso del weekend Ethereum ha raggiunto il suo massimo storico. Anche in queste prime ore dell’8 gennaio la criptovaluta si conferma in terreno positivo, raggiungendo un valore pari a 1.266,93 dollari. In crescita anche il market cap, che ha oltrepassato il muro dei 121 miliardi. Un trend positivo che mette in pericolo il secondo posto di Ripple, che in questo momento fa segnare un valore pari a 2,66 dollari. Confermato dunque il momento negativo della criptovaluta maggiormente in luce nel mese di dicembre e nei primi giorni del nuovo anno, quando aveva avvicinato i 4 dollari.

Criptovalute: le 10 monete virtuali dal miglior rendimento nel 2017

Ad eccezione di Ethereum e Litecoin, con quest’ultimo passato da 248 a 281 dollari in 48 ore, tutte le altre criptovalute sono andate in difficoltà. Ancora una volta, Bitcoin è dunque stato il faro maestro, nel bene e nel male, per quelle che vengono considerate le sue sorelle minori. Definizione, come sappiamo, errata, considerati i progetti diversi rispetto alla criptovaluta regina, vedi Ripple ed Ethereum soltanto per citare un esempio.

Un’ulteriore conferma della volatilità del mercato delle criptovalute, citiamo la corsa di Litecoin, che dopo aver toccato il suo massimo storico (366 dollari) lo scorso 19 dicembre, è crollato a 217 dollari il giorno di Capodanno, per poi rimbalzare nelle ultime ore nuovamente vicino alla soglia dei 300 dollari.

Leggi anche: Top 10 Criptovalute: giornata no per Ripple e Stellar

La criptomania premia Ripple, che segna +60.000% in un anno grazie alla velocità

Argomenti: , , ,