Top 10 criptovalute: crollo verticale, 12 miliardi bruciati in un’ora

La migliore rimane Tether, ancora al dollaro e una capitalizzazione azionaria del valore di 2,7 miliardi di dollari.

di Chiara Lanari, pubblicato il
La migliore rimane Tether, ancora al dollaro e una capitalizzazione azionaria del valore di 2,7 miliardi di dollari.

Nella tarda serata di ieri i mercati delle criptovalute hanno registrato un crollo verticale, con perdite quantificate in 12 miliardi di dollari in un tempo minimo, pari a 60 minuti. Bitcoin, paradossalmente, è l’unica criptovaluta che non perde più del 10 per cento, ad eccezione di Tether. Bitcoin contiene le perdite scivolando poco sotto i 7 mila dollari e un market cap sotto i 120 miliardi. Nelle ultime 24 ore il volume di scambi ha toccato quota 5,3 miliardi, confermando il ruolo di leader di Bitcoin rispetto alle altre criptovalute. Il dato sul volume d’affari vede Tether ormai vicino a Bitcoin, con scambi del valore di 3,7 miliardi, quasi il doppio rispetto alla criptovaluta Ethereum, seconda in classifica alle spalle di Bitcoin. Un ETH oggi vale 245 dollari. Rispetto alla stessa ora del giorno precedente, Ethereum è in flessione del 14 per cento. Crollo verticale anche per Ripple, che arriva a perdere il 12 per cento, facendo segnare una cifra sotto i 30 centesimi di dollaro. Continua così a scendere il valore di Ripple anche nel market cap, toccando quota 11 miliardi, dieci volte in meno rispetto al dato registrato nei primi giorni di gennaio.

Perdite per Bitcoin Cash-EOS

La coppia Bitcoin Cash-EOS perde complessivamente il 30 per cento, tornando di nuovo ai livelli minimi fatti registrare alcune settimane fa. Bitcoin Cash è scivolato ben oltre i 600 dollari, con un -14 per cento. Malissimo EOS (la peggiore criptovaluta nella top 10 di Coinmarketcap), sprofondando a quota 5 dollari (-16 per cento rispetto alla giornata precedente). Stellar non perde quanto le altre principali criptovalute, ma la flessione è comunque evidente (-8 per cento). Caduta dell’11 per cento per Litecoin, che rimane intorno a quota 60 dollari. La migliore nel profondo rosso rimane Tether, ancora al dollaro e una capitalizzazione azionaria del valore di 2,7 miliardi di dollari. Cardano e Monero chiudono la top ten in nona e decima posizione, con cali del 14 e 12 per cento.

La classifica delle migliori top 10 criptovalute ad oggi 6 settembre

  1. Bitcoin $6.952,85 (-5,60%)
  2. Ethereum $245,28 (-14,42%)
  3. Ripple $0,293635 (-12,00%)
  4. Bitcoin Cash $538,23 (-14,57%)
  5. EOS $5,46 (-16,22%)
  6. Stellar $0,210682 (-8,28%)
  7. Litecoin $60,42 (-11,47%)
  8. Tether $1,00 (+0,51%)
  9. Cardano $0,090223 (-14,83%)
  10. Monero $119,63 (-12,78%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia