Top 10 criptovalute: blockchain solo una bolla secondo il cofondatore di Apple

Tether è riuscito a salire in nona posizione, mettendosi alle spalle IOTA, che scivola al decimo posto.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Tether è riuscito a salire in nona posizione, mettendosi alle spalle IOTA, che scivola al decimo posto.

Steve Wozniack, cofondatore della società Apple insieme al leggendario Steve Jobs, non ha avuto parole confortanti riguardo alla blockchain. Secondo il noto informatico, la tecnologia alla base delle criptovalute sarebbe per il momento soltanto una bolla. In un secondo momento però, Wozniach ha anche sottolineato come la blockchain possa avere le carte in regola per un più che discreto futuro. Il cofondatore della Apple ha accostato la blockchain all’era del dot-com, come sottolineato dal portale Coin Telegraph, che ha riportato le dichiarazioni di Wozniack citando come fonte la CNBC, un’emittente televisiva statunitense.

L’uomo non si è limitato a parlare soltanto del tema blockchain in generale, ma è sceso nel dettaglio citando l’esempio della criptovaluta Ethereum. Secondo Wozniack, la blockchain che sta alla base di Ethereum può un giorno diventare importante tanto quanto lo è diventata Apple in questi anni, tessendone le lodi per la sua versatilità, dote non comune negli altri progetti che sottintendono alle criptovalute. La versatilità di Ethereum permetterebbe – secondo l’opinione espressa da Steve Wozniack – agli sviluppatori di creare applicazioni decentralizzate in maniera semplice.

Intanto, nella top 10 stilata da Coinmarketcap, Tether è riuscito a salire in nona posizione, mettendosi alle spalle IOTA, che scivola al decimo posto. Come spiegato nei giorni scorsi, Tether a differenza delle altre criptovalute non presenta giornate né di cali improvvisi né di aumenti fuori dalle logiche. In poche parole, Tether non è soggetta alla volatilità che ha contraddistinto fin qui tutte le criptovalute. Cardano e Stellar, in ottava e settima posizione rispettivamente, non sono poi così lontane. Posizioni consolidate sul podio, con Bitcoin che perde lo 0,41 per cento, mantenendosi sopra quota 6 mila dollari. La stessa percentuale è persa da Ripple, terzo, ancora sotto i 50 centesimi. Scende a 432 dollari di quotazione Ethereum, in flessione del 2 per cento.

La classifica delle migliori 10 criptovalute ad oggi 28 giugno

  1. Bitcoin 6.127,49 (-0,41%)
  2. Ethereum $432,61 (-2,12%)
  3. Ripple $0,467855 (-0,40%)
  4. Bitcoin Cash $705,02 (-2,23%)
  5. EOS $8,06 (+4,13%)
  6. Litecoin $79,71 (+0,86%)
  7. Stellar $0,187156 (-2,66%)
  8. Cardano $0,126935 (-1,86%)
  9. Tether $0,998936 (+0,19%)
  10. IOTA $0,961401 (-1,60%)

 

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia