Top 10 criptovalute: Black Tuesday, Bitcoin Cash -43%

Crollo dei mercati delle criptovalute, si prospetta una giornata nera anche per Bitcoin mentre va giù anche Ethereum.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Crollo dei mercati delle criptovalute, si prospetta una giornata nera anche per Bitcoin mentre va giù anche Ethereum.

Nella settimana del Black Friday, i mercati delle criptovalute mettono in scena il Black Tuesday. E non è una bella notizia. In questo caso, infatti, i ribassi non comportano guadagni bensì perdite, alcune delle quali clamorose. Come per esempio il Bitcoin Cash, che ha perso in 24 ore il 43 per cento del proprio valore, raggiungendo un market cap inferiore ai 4 miliardi di dollari. In una sola giornata, la capitalizzazione azionaria complessiva è scesa di 30 miliardi, facendo registrare un nuovo minimo storico (152 miliardi), secondo l’analisi del portale di Coinmarketcap. C’è però un’eccezione: Ripple.

Bitcoin Cash horror, superato anche da Stellar

Andando indietro con gli anni, i giorni in cui si è assistiti a un crollo verticale dei mercati delle criptovalute di questo tipo sono davvero pochi. Lo stesso discorso può essere fatto per Bitcoin Cash, che ha perso addirittura il 43 per cento del suo valore, vedendosi superare anche da Stellar (nonostante il -10 per cento di quest’ultima). Sono trascorsi 5 giorni dal fork che avrebbe dovuto mettere il vento in poppa a Bitcoin Cash, ma in realtà è accaduto l’esatto contrario. Se non dovesse riuscire a stoppare la caduta libera delle ultime ore, i BCH potrebbero presto uscire definitivamente dalla top 10, uno scenario impensabile fino a due settimane fa.

Bitcoin a 4,6 mila dollari, Ripple in controtendenza

A pagare le conseguenze del crollo dei mercati è anche Bitcoin, in flessione di oltre il 14 per cento con un valore di 4,6 mila dollari per ogni asset digitale, mentre la capitalizzazione azionaria è crollata a 81 miliardi (-30 miliardi rispetto a una settimana fa, praticamente il 30 per cento in meno della valutazione complessiva). Insieme a Bitcoin sprofonda anche Ethereum, che scivola a 14 miliardi di capitalizzazione azionaria e a 139 dollari come valore per ogni ETH. Ripple è l’unica a essere rimasta immune dai crolli, guadagnando lo 0,01 per cento rispetto alle ultime 24 ore e confermando in toto i 19 miliardi di capitalizzazione azionaria.

  1. Bitcoin $4.675,04 (-14,01%)
  2. Ripple $0,481028 (+0,01%)
  3. Ethereum $139,17 (-14,60%)
  4. Stellar $0,210972 (-10,29%)
  5. Bitcoin Cash $212,34 (-43,39%)
  6. EOS $3,39 (-8,38%)
  7. Litecoin $35,06 (-11,73%)
  8. Tether $0,979987 (-1,63%)
  9. Cardano $0,047047 (-17,10%)
  10. Monero $68,96 (-17,99%)

Ti potrebbe interessare anche: La città galleggiante con un Governo proprio e una sua criptovaluta diventa realtà?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia, Economia USA