Top 10 criptovalute: Bitcoin e piattaforme exchange, destini opposti

Ethereum scende sotto i 300 dollari, con una percentuale di ribasso pari al 2,5 per cento. Non va meglio a Ripple, che arretra dell’1,3 per cento.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Ethereum scende sotto i 300 dollari, con una percentuale di ribasso pari al 2,5 per cento. Non va meglio a Ripple, che arretra dell’1,3 per cento.

Il Bitcoin piange, le piattaforme di exchange più famose sorridono. Il destino opposto di due facce della stessa medaglia è stato descritto con dovizia di particolari dal resoconto di Sanford C. Bernstein & Co., secondo cui il giro d’affari delle commissioni legate agli acquisti e alle vendite delle criptovalute si attesti intorno agli 1,8 miliardi di dollari. Una cifra altissima, di cui Coinbase – l’exchange di criptovalute più famoso al mondo – detiene il 50 per cento, ponendosi così in una posizione dominante rispetto alla concorrenza. Se rapportata al mercato della borsa tradizionale, la cifra di 1,8 miliardi di dollari raggiunta quest’anno corrisponde all’8 per cento circa del guadagno generato dal sistema bancario tradizionale.

Ethereum e Ripple al ribasso

Bitcoin, intanto, si mantiene ai minimi di quest’anno. Per la criptovaluta regina, il rialzo rispetto allo stesso momento della giornata di ieri è +1,5 per cento, con la quotazione che si attesta sui 6,5 mila dollari. Va peggio invece ad Ethereum e Ripple, che proseguono nella loro corsa al ribasso. Ethereum scende sotto i 300 dollari, con una percentuale di ribasso pari al 2,5 per cento. Non va meglio a Ripple, che arretra dell’1,3 per cento, attestandosi su un valore pari a 33 centesimi di dollaro. Perde oltre il 2 per cento Bitcoin Cash, con una capitalizzazione azionaria inferiore ai 10 miliardi di dollari. Alle sue spalle EOS, che ha un valore di poco superiore ai 5 dollari per ogni asset digitale. In sesta posizione si conferma Stellar, la cui quotazione tocca i 22 centesimi di dollaro. Lieve ribasso anche per Litecoin, in flessione dell’1 per cento e con un valore che si attesta sui 56 dollari per ogni LTC. In ottava posizione la sorpresa Tether, che prosegue nel suo processo di crescita. Il suo valore del market cap ha raggiunto la cifra pari a 2,7 miliardi di euro, a soli 600 milioni di euro rispetto a Litecoin. Il trend negativo delle criptovalute tradizionali pone Tether come possibile outsider dei prossimi mesi. Chiudono la top 10 Cardano e Monero, rispettivamente al nono e decimo posto.

 

La classifica delle migliori 10 criptovalute ad oggi 21 agosto

 

  1. Bitcoin $6.502,02 (+1,49%)

  2. Ethereum $290,92 (-2,52%)

  3. Ripple $0,335157 (-1,38%)

  4. Bitcoin Cash $548,45 (-2,67%)

  5. EOS $5,12 (-1,07%)

  6. Stellar $0,220268 (-1,17%)

  7. Litecoin $56,98 (-1,09%)

  8. Tether $1,01 (+0,76%)

  9. Cardano $0,099094 (-1,58%)

  10. Monero $99,81 (+4,18%)

Leggi anche: Come diventare ricchi con le criptovalute: tre consigli per chi vuole investire nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bitcoin, Economia Europa, Economia Italia