Tobin Tax, l’allarme delle banche europee: a rischio la liquidità sul mercato

Le associazioni bancarie europee scrivono ai ministri finanziari della "cooperazione rafforzata" contro la Tobin Tax, la tassa sulle transazioni finanziarie.

di , pubblicato il
Le associazioni bancarie europee scrivono ai ministri finanziari della

I ministri finanziari della cosiddetta “cooperazione rafforzata” degli 11 stati favorevoli alla Tobin Tax si sono riuniti nel weekend nel Lussemburgo per cercare di trovare una soluzione avanzata sulla tassazione delle transazioni finanziarie. I paesi in questione sono Italia, Germania, Francia, Belgio, Spagna, Estonia, Grecia, Austria, Portogallo, Slovenia e Slovacchia. E così, la Federazione bancaria europea, l’Associazione UE delle cooperative bancarie, quella delle banche pubbliche e il gruppo delle casse di risparmio e delle banche al dettaglio hanno scritto una lettera congiunta ai suddetti ministri, al fine di convincerli dell’inopportunità di questa imposizione, che avrebbe effetti negativi per i mercati degli stati che l’adotterebbero, anche se con il tempo è stato previsto un allargamento della platea dei titoli tassabili, in modo da ridurre l’aliquota e gli effetti distorsivi.   APPROFONDISCI – https://www.investireoggi.it/economia/tobin-tax-nessun-accordo-in-europa-ecco-come-italia-e-francia-si-sono-fregate-da-sole/  

Mercato bond il più colpito

Secondo gli istituti, infatti, a risentirne di più in negativo sarebbero i governi, perché il mercato dei titoli di stato sarebbe particolarmente colpito dalla misura e si registrerebbero sia un aumento dei costi di emissione dei bond, sia una minore liquidità sul secondario, conseguenza del tracollo del numero delle transazioni. Il fenomeno non risparmierebbe ovviamente nemmeno le imprese, che dovrebbero sobbarcarsi del costo anche per le operazioni infra-gruppo. Le banche accusano gli 11 ministri finanziari di sottostimare le conseguenze negative dell’introduzione della Tobin Tax, non avendo effettuato uno studio sul tema. Ritengono che gli investitori preferiranno effettuare le transazioni al di fuori dei mercati colpiti dall’imposizione, in modo da minimizzare i costi, e che i capitali si allontanerebbero dai paesi della cooperazione rafforzata, privandoli di quella liquidità di cui hanno disperatamente bisogno per rinvigorire la ripresa dell’economia.   APPROFONDISCI – https://www.investireoggi.it/economia/il-flop-previsto-della-tobin-tax-capitali-in-fuga-e-gettito-molto-basso/   I costi maggiori sarebbero sostenuti dalle piccole istituzioni finanziarie, perché gli oneri sarebbero sproporzionati rispetto al loro business. In alcuni casi, si stima un aumento di 10 punti base, in altri fino a 10 volte tanto, a causa della catena del trading. I più colpiti sarebbero i mercati a breve, visto che l’imposizione prevederebbe un’aliquota uguale su tutte le scadenze degli investimenti. Non ultimo, la Tobin Tax frammenterebbe i mercati finanziari europei e renderebbe meno efficaci i meccanismi di trasmissione della politica monetaria.

Con tassa transazioni finanziarie aumenta il peso della speculazione

Riassumendo in maniera spicciole le ampie considerazioni svolte delle associazioni bancarie europee, la Tobin Tax comporterebbe gravi danni al mercato, perché: ridurrebbe il numero delle transazioni, abbassando la liquidità e potenzialmente aumentando i costi delle operazioni, ossia i rendimenti dei bond pubblici e privati, nonché gli oneri  legati alle transazioni di ogni titolo o prodotto finanziario colpito; i mercati sottoposti al pagamento dell’imposta verrebbero spiazzati dagli altri, in cui questa non è stata prevista; i mercati finanziari sarebbero più frammentati di oggi e la politica monetaria ne risulterebbe depotenziata nella sua efficacia. Aggiungiamo noi che la Tobin Tax amplifica gli effetti di azioni speculative, contrariamente agli scopi per cui ne viene giustificata l’introduzione, incentivandole, perché con volumi transattivi più bassi serviranno minori risorse per muovere il mercato nella direzione desiderata.   APPROFONDISCI – https://www.investireoggi.it/economia/tobin-tax-europea-dal-2016-ecco-cosa-prevede-il-regno-unito-fara-ricorso/        

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,