Telefonate gratis per le famiglie povere: canoni dimezzati per 2,6 milioni, chi può beneficiarne?

30 minuti di telefonate gratis ai più poveri, ecco le novità dell'Agcom per le famiglie disagiate.

di Chiara Lanari, pubblicato il
30 minuti di telefonate gratis ai più poveri, ecco le novità dell'Agcom per le famiglie disagiate.

Telefonate gratis per le famiglie povere. Ad introdurre questo nuovo beneficio è il Garante per le Comunicazioni che ha introdotto la novità per tutte quelle famiglie italiane in condizioni di disagio economico. Si tratta di un bonus di 30 minuti che ogni mese permetterà ai nuclei familiari più svantaggiati di effettuare chiamate gratuitamente verso fissi e cellulari. In questo modo 2,6 milioni di famiglie possono ottenere benefici e sconti.

Mezz’ora di chiamate gratis per le famiglie povere, che cosa prevede il bonus?

Il Garante per le Comunicazioni si è mosso per aiutare i nuclei familiari in difficoltà istituendo il bonus di telefonate gratis. Il funzionamento sembra semplice, ogni mese scatteranno in automatico i minuti gratis ma ovviamente bisognerà dimostrare il reddito quindi le reali condizioni di povertà. Per ottenerlo basta provare il reddito basso tramite il certificato Isee; la condizione di povertà scatta se il reddito annuale è inferiore a 8.112,23 euro, quindi bisogna essenzialmente rispettare questo paletto per chiedere, in questo caso, la tariffa scontata a Tim, operatore designato.

Novità per le famiglie povere e canoni dimezzati

Ma le novità non finiscono qui, l’Agcom ha anche confermato lo sconto del 50% sul canone di abbonamento che non deve superare 9,50 euro mensili in base a quanto stabilito dalla delibera 258 del 2018, la quale avrebbe anche semplificato le regole sul reddito basso. Come anticipato, per condizione di povertà relativa, per l’Istat, si fa riferimento all’Isee e alla cifra suddetta che non deve essere superata, in precedenza si faceva riferimento al possesso di pensioni sociali o di invalidità o di capifamiglia disoccupati. Sintetizzando, d’ora in avanti le famiglie povere in base ai canoni Isee, potranno usufruire di 30 minuti di chiamate gratis al mese con Tim, potranno anche firmare contratti semplificati per la sola connessione ad internet senza chiamate e in anche Tim viene chiamato in causa dal Garante; l’operatore dovrà vendere alle famiglie disagiate offerte flax con una spesa fissa e tenendo conto dei benefici introdotti per chi è in difficoltà.

Leggi anche: Italiani sempre più poveri: tasse record e disoccupazione, ecco quanti sono

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia Italia, Famiglie

I commenti sono chiusi.