Tasso disoccupazione Usa in aumento, nessun nuovo assist per Obama

Torna a cresce il tasso di disoccupazione in Usa mentre i futures annunciano un avvio piatto di Wall Street

di Enzo Lecci, pubblicato il
Torna a cresce il tasso di disoccupazione in Usa mentre i futures annunciano un avvio piatto di Wall Street

Il presidente uscente Obama dovrà fare affidamento solo sulle sue forze per provare a riottenere la poltrona più importante del mondo nelle prossime elezioni presidenziali americane. Dopo l’inatteso forte calo della disoccupazione nel mese di settembre, infatti, i nuovi dati sul mercato del lavoro Usa hanno mostrato l’estrema fragilità della ripresa negli Stati Uniti. Secondo le statistiche del Dipartimento del Lavoro Americano il tasso di disoccupazione in Usa è salito nel mese di ottobre al 7,9% contro il “miracoloso” 7,8% del mese precedente. Complessivamente nell’ultimo mese l’economia americana ha creato 171mila posti di lavoro contro i 125mila attesi dal consensus. Nello specifico il settore privato ha creato 184mila posti di lavoro mentre il settore pubblico ne ha persi 13mila. I nuovi dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti sembrano essere stati accolti con molta freddezza dal mercato. I futures sui principali indici di Wall Street sono piatti. La domanda che ora gli analisti si pongono è abbastanza intuitiva: riuscirà Obama a essere rieletto con un tasso di disoccupazione su livelli così alti? (Obama – Romney, programmi a confronto).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia USA