Supermercati e coronavirus: nuove regole e orari per gli alimentari in vista

Nuove restrizioni potrebbero riguardare i supermercati e negozi di alimentari se le persone continueranno a non rispettare regole.

di , pubblicato il
Lockdown e zona rossa 24 dicembre: attività che restano aperte

Il numero di contagiati dal coronavirus è ancora alto e il governo starebbe pensando a misure più restrittive. L’obbligo di restare a casa non è stato recepito da tutti; sono state molte le segnalazioni giunte da tutta Italia di persone ancora in giro senza motivo e lo dimostra anche il numero di sanzioni effettuate, oltre 52mila.

Restrizioni in arrivo anche per i supermercati?

Tra le restrizioni in arrivo, come scrive il Corriere riportando le parole del ministro delle Autonomie Francesco Boccia, ci potrebbero essere quelle che riguardano i negozi di alimentari e supermercati. La motivazione non è legata solo alle necessità dei dipendenti di poter tornare a casa in tempi ragionevoli, visto che anche i trasporti sono contingentati, ma anche al fatto che molte persone usano la scusa del supermercato per uscire di casa. Qualcuno si recherebbe al supermercato un giorno sì e uno no magari solo per acquistare poche cose e spesso senza rispettare la distanza di sicurezza. In sostanza l’idea sarebbe quella di ridurre l’orario di apertura degli alimentari e dei supermercati in modo da impedire alle persone di restare fuori casa fino a tardi e fare in modo che anche nei piccoli negozi si rispetti il limite di entrata uno per volta, evitando che si vada a fare la spesa in due. Di recente poi Filcams Cgil, Fisascat Cisl avevano chiesto al governo di ridurre l’orario di apertura dei supermercati soprattutto la domenica. 

In Lazio orari già ridotti

Per ora si tratta di un avvertimento ma se le persone continueranno ad uscire e non rispettare la norma di stare a casa e uscire solo per vere necessità, le nuove restrizioni che riguarderanno anche i supermercati potrebbero diventare realtà, anche alla luce del numero di casi in salita.

 

Già in Lazio un’ordinanza ha comunicato nuovi orari di apertura dei supermercati dalle 8.30 alle 19 e la domenica fino alle 15, mentre in Puglia, molti sindaci hanno dovuto chiudere i locali con i distributori automatici h24 per le troppe file. Coop invece già da vari giorni ha fatto sapere che i suoi punti vendita saranno chiusi domenica 22 e domenica 29 marzo. 

Leggi anche: Coronavirus e supermercati chiusi la domenica o orario ridotto: cosa succederà?

[email protected]

Argomenti: ,