Strade più care al mondo per gli affitti: quinta via Monte Napoleone a Milano

Via Monte Napoleone, Champs Elysees e 5th Avenue: quanto costano gli affitti nelle vie dello shopping di lusso?

di , pubblicato il
Via Monte Napoleone, Champs Elysees e 5th Avenue: quanto costano gli affitti nelle vie dello shopping di lusso?

Via Monte Napoleone a Milano è la strada più costosa del mondo in Italia, quinta nel mondo e terza in Europa. Un bel primato per la celebre via milanese dello shopping che continua ad essere tra le più richieste per boutique e negozi di lusso. Nonostante il costo degli affitti molto alti, difficilmente un locale rimane sfitto per più di un mese.

A dirlo è un report di Cushman & Wakefield dedicato a 448 high street commerciali in 68 paesi. 

Quanto costa un affitto in Via Monte Napoleone a Milano

Prezzi folli per un affitto in via Monte Napoleone dove il canone è raddoppiato negli ultimi anni arrivando a 13.700 euro al metro quadrato. Gli Champs Elysees si attestano a 13.990 mentre New Bond Street a Londra 16.200 euro. A livello mondiale gli affitti si confermano essere carissimi a New York sulla 5th Avenue, dove si arriva a pagare anche 21.300 euro e ancora di più sulla Causeway Bay di Hong Kong, ben 26mila. Le 5 strade più costose al mondo, quindi, sono la Causeway Bay di Hong Kong, la 5th Avenue di New York, New Bond Street a Londra, gli Champs Elysees e  via Monte Napoleone. In salita anche Pitt Street di Sydney mentre, sempre a Milano, tengono corso Vercelli e corso Buenos Aires mentre per via Bagutta oltre che i negozi di lusso, si sta confermando il trend della ristorazione. 

La sfida con gli e-commerce

In Europa, dopo Milano, si confermano tra le strade più care Zurigo e la Kohlmarkt di Vienna, ma anche Grafton Street di Dublino e la Ermou di Atene. Nonostante la crescita del commercio online, però, come fa notare Cushman & Wakefield  i negozi di lusso “continuano ad aumentare in tutto il mondo e sebbene si discuta molto delle sfide che Internet pone agli store tradizionali, il rapporto tra i due è più complesso di quanto non sembri. Anche se la quantificazione del valore dello store è diventata più difficile, il negozio rimane un importante punto di contatto per il consumatore e genera vendite in-store e online, rappresentando una sorta di showroom e creando una più ampia presenza del brand”.

Leggi anche: Diamante matrioska: pietra unica al mondo dal prezzo inestimabile

 

Argomenti: , ,