Stipendi italiani: quanto guadagnano i lavoratori, le regioni più ricche e le più povere

Quanto guadagnano gli italiani? La Lombardia è la regione dove si guadagna di più.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Quanto guadagnano gli italiani? La Lombardia è la regione dove si guadagna di più.

Quanto guadagnano gli italiani? Parliamo, ovviamente, di stipendi un tema sempre caldo quello sul lavoro che non di rado ci riserva spesso sorprese. A svelare i nuovi dati sui salari italiani è il report Jp Salary Outlook 2018, realizzato dall’Osservatorio JobPricing, grazie ai dati forniti da HR Pros. Non è semplice sapere con esattezza a quanto ammontano gli stipendi degli italiani ma secondo i dati del report in oggetto si parla di una media di 1.580 euro netti mensili ossia 29.380 euro lordi.

Italia sempre indietro

I dati sugli stipendi degli italiani non sono incoraggianti perché mostrano come la crescita a livello retributivo vada a rilento. Se nel 2015, infatti, lo stipendio medio era di 1560 euro, nel 2017 è passato a 1580 euro, senza contare l’impietoso confronto con i dati europei. Ancor peggio se si confrontano i dati relativi ai salari percepiti al Nord e quelli del Sud Italia. I lavoratori del Settentrione guadagnano il 7,1% in più rispetto ai lavoratori del Centro e ben il 17,3% in più rispetto a quelli del Sud.

Le regioni dove si guadagna di più

La regione più ricca per quanto riguarda gli stipendi, è la Lombardia con 31.718 euro lordi, seguono il Trentino Alto Adige con 30.908 euro e l’Emilia Romagna con 30.523 euro. Ad avere la peggio, invece, sono il Molise con 25.197 euro, Basilicata con 24.883 euro e la Calabria con 24.453 euro medi annui. Ovviamente cambia anche il costo della vita e incide anche il settore lavorativo; al nord questa è più alta rispetto al Sud e i guadagni maggiori arrivano dal settore della finanza, dove gli stipendi annui arrivano a 41mila euro contro il settore agricolo che sfiora 23.778 euro lordi.

Gap di genere ancora pesa

Altre differenze importanti riguardano lo stipendio in base al sesso. Il gap tra uomini e donne è ancora a favore dei primi con il 10,4% in più. Ad incidere, infine, anche l’età e l’istruzione. Mentre un giovane operaio 2oenne guadagna 21.380 euro all’anno, un manager 50enne arriva a percepire 106.870 euro. Chi ha una laurea guadagna il 42,7% in più rispetto a chi non ce l’ha: 27.849 euro dei diplomati contro 39.730 euro dei laureati.

Leggi anche: Stipendi medi in Italia: le città dove la busta paga è più ricca e le più ‘povere’

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia

I commenti sono chiusi.